Le metamorfosi, Apuleio [Torino]

La ragazza accanto a me sull’autobus sembra nervosa. Gioca con l’orecchino colorato al lobo destro; si tocca i capelli scuri, arrotolando una ciocca sulle dita. Tira fuori un libro piccolo e mal messo, un libro da biblioteca. Sfoglia alcune pagine de Le metamorfosi di Apuleio, scorre due righe con gli occhi. Poi si distrae. Non riesce a fermare la mente, si guarda intorno. Una curva, torna con gli occhi sul libro. Per quanto resterà quieta?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: