Il compagno segreto [Torino]

Seduto in treno davanti a me c’è un ragazzo sulla trentina. Capelli ricci scuri, occhi chiarissimi. Per metà del viaggio lavora, scrivendo con il computer e parlando senza sosta al cellulare. A un certo punto ripone il portatile, si alza e dalla valigia sulla rastrelliera tira fuori Il compagno segreto di Joseph Conrad. E’ un libro vecchio, di quelli con la copertina in bianco e nero e il prezzo ancora scritto solo in lire. Torna a sedersi e per un’ora resta immerso nella lettura. Poi squilla di nuovo il cellulare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: