L’altra famiglia [Vercelli]

Treno da Milano a Torino. Giovane e sbarazzina, molto femminile, una ragazza legge L’altra famiglia, di Jodi Picoult. Ha i capelli corti, alle orecchie porta due margheritine gialle di plastica, la collana è altrettanto allegra, i vestiti scelti con gusto. Ogni tanto aggrotta le sopracciglia, come se fosse in disaccordo con ciò che legge, tuttavia il libro la cattura completamente e non alza mai lo sguardo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: