Il testamento di Nobel [Faenza]

Senza essersi fatta prendere di sorpresa dal maltempo, immersa in un enorme scialle rosa, entra in stazione la lettrice; dalla borsa tira subito fuori Il testamento di Nobel e i suoi occhi a mandorla seguono ogni minimo particolare della storia. Dopo venti minuti però si accorge di essersi completamente persa nella lettura e scatta in piedi, per paura di aver perso il treno; controlla il tabellone luminoso e, libro ancora stretto fra le mani, si avvia verso il binario con un sorriso impercettibile sulle labbra.

One comment

  1. Ma che bella idea questo blog😉 Un’osservazione che faccio anch’io quotidianamente sul treno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: