L’ombra del vento [Ventimiglia]

imagesUna ragazza bionda e carina sale sul treno e saluta un conoscente, già seduto. Prende posto davanti a lui, i sedili liberi sono pochi, è stata fortunata a trovarne uno. Scambia due parole di circostanza con l’uomo seduto di fronte e poi tira fuori un libro: L’ombra del vento, di Carlos Ruiz Zafón. L’uomo le augura buona lettura ma poi non resiste e le chiede di che cosa parla il libro. Lei glielo spiega, paziente, ma resta sul vago e si nota che non vede l’ora di iniziare a leggere. Quando apre il libro, non alza più lo sguardo e si perde nel Cimitero dei libri dimenticati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: