L’inclusione dell’altro [Bari]

Noto prima il libro oltre i sedili e poi il lettore fare capolino con gli occhiali da nerd e una T-shirt dai colori sgargianti. Guardo oltre il libro poggiato sul naso e scorgo gli occhi rivolti in basso a destra, i capelli che iniziano ad essere brizzolati, ed in generale un’espressione seria sul volto, che forse lo fa apparire anche più “adulto”. Legge tenendo il libro bene in alto con le mani quasi giunte. Per frazioni di secondo capita che alzi lo sguardo per poi continuare a leggere senza (all’apparenza) aver perso il filo. Non so se stia leggendo “L’inclusione dell’altro” di Jurgen Habermas per motivi di studio o diletto, fatto sta che nulla riesce a distrarlo dalla lettura, non il chiacchiericcio delle persone sedute vicino a lui, né i fischi molesti dei treni pronti alla partenza sui binari vicini.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: