1Q84 Libro 3 [Faenza]

downloadIl piccolo treno ferma in perfetto orario e un flusso di pendolari popola improvvisamente il binario 4. Tra questi c’è una ragazza alta e magra racchiusa in una giacca di lana grigia, dalla quale fuoriesce solo la testa, che tiene tra le mani sottili 1Q84 di Haruki Murakami. Ferma sulla pensilina, i suoi occhi guardano a destra e a sinistra, sembra spaesata e fuori luogo, come se lo scendere dal treno l’avesse riportata alla realtà in cui vive ogni giorno…e non più in quella del libro che ora le mani stringono forte, piegando la carta leggera di cui è fatto.

Annunci

9 commenti

  1. Io ho iniziato da poco il primo, credo lo amerò.

    1. A me personalmente é piaciuto molto, sia il primo che il secondo! 🙂

      1. Vedremo, dall’autore mi aspetto grandi cose.

      2. Credo che un po’ tutti da uno come lui ci aspettiamo molto, ma non penso sia questa la volta che Murakami ci deluda, almeno per come la penso io!

  2. Io sto quasi per finire il secondo..! 🙂 Murakami, maestro di vita!

    1. Veramente 🙂 é tra i miei preferiti, lo ammetto! Anche a te la lettura sta prendendo come la nostra amica scesa dal treno? A me presero molto entrambi, ma il secondo più del primo!

  3. Si si mi sta prendendo tanto… mi mancano circa 100 pagine per finirlo!!! E dopo vorrei leggere Kafka sulla spiaggia!!!

    1. Anche quello, molto bello a mio avviso. Me lo sono mangiato st’estate in meno di una settimana (come feci con Norwegian Wood 🙂 )

      1. Appena comprato!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: