E baci [Faenza]

cov-E-baci-305[1]Il libro, E baci di Aldo Busi, viene tenuto socchiuso usando come segnalibro l’indice della mano destra, mentre il lettore (capelli scuri e barba dei tre giorni in viso, sulla trentina) è girato di 180 gradi e parla animatamente con qualcuno che conosce, che si trova qualche fila più in là. Tra i piedi ha una borsa in tela quasi vuota, ma che gli tocca riempire, alla fermata successiva, con il libro che aveva provato a leggere, prima di essere stato riconosciuto dall’amico.

2 commenti

  1. A me succede spesso di dover rinunciare alla lettura in treno perchè ricevo telefonate. Il mio tempo di viaggio è conosciuto dagli amici come momento di libertà da altri impegni

    1. Purtroppo non tutti hanno gli amici che ti conoscono e ti lasciano leggere! Come te per fortuna ho persone che mi salutano e poi mi lasciano leggere, mi conoscono bene🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: