La ragazza delle arance [Roma]

la-ragazza-delle-arance
Metro A, Barberini. Sale una ragazza vestita di nero, con i polsini della camicia celesti. Sono l’unica nota di colore insieme alla sciarpa che le avvolge il collo e le spalle. Rimane in piedi pur essendoci posto a sedere.
Tiene in mano il libro e una matita, è mancina. Riconosco l’immagine di quella copertina dove prevale l’arancione e sorrido tra me e me perché la vedo sottolineare. Il volume della sciarpa la infastidisce, le frange non vanno d’accordo con lo slancio dettato da quello che sta leggendo.
La voce metallica della metropolitana annuncia l’arrivo a Manzoni e la smorfia che le compare in viso lascia intendere di aver mancato la fermata esatta. Un minuto e una fermata dopo scendono entrambe indispettite, la ragazza mancina con la sciarpa celeste e La ragazza delle arance, ben stretta nella mano destra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: