Il grande Gatsby [Roma]

gatsby
Gatsby, leggo da lontano. Sarà che è scritto con i caratteri delle grandi occasioni. Siamo a Marzo, quindi siamo lontani dalle recensioni, insoddisfazioni e formattazioni di insoddisfazioni relative al film; è ritornata la pace per il libro, penso. Che bello, anche solo trovarlo in metro. Mi sta già simpaticissimo il Lettore di oggi. Approfitto dello scompiglio del cambio della guardia (ovvero la sosta sempre psichedelica a Termini) per mettermi buona e non andarglielo a dire. Non riesco a sedermi, solo avvicinarmi un po’ e sbirciare dall’alto. Chissà a che punto sei, Lettore giovane con il completo gessato e le scarpe meno gessate. Ci sono pochissime pagine nella prima metà di sinistra rispetto a quella di destra: avrai già conosciuto Daisy, Lettore giovane con un solo auricolare celeste metallizzato all’orecchio?
Lettore è seduto con le gambe incrociate e sembra altissimo. Forse è per questo che il libro, nelle sue mani, fa l’effetto distratto di un’agendina. Chissà se lo legge per la prima volta.

Annunci

2 commenti

  1. #iblogvannnodimoda · · Rispondi

    Un libro “perfetto” secondo me.

    1. Il libro perfetto, anche secondo me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: