Siddharta [Faenza]

siddharta[1]Se ne sta accovacciata tenendo la schiena dritta sulla colonna del binario 3, lontana dalla massa di studenti e lavoratori che aspettano il treno per Bologna, in gonna blu, giacca di pelle e scarponcini neri.
Tira un vento forte, vento caldo, vento di Sahara che porta con sè sabbiolina rossa quasi impalpabile, ma lei se ne sta nel suo equilibrio: nella mano destra una sigaretta, nella mano sinistra Siddharta di Herman Hesse che sta leggendo tra una boccata e l’altra, mentre la sabbia rossa si accumula fra le pagine.
All’arrivo del treno finisce la magia: mozzicone buttato a terra, gonna ripulita e libro in borsa; ma la pace interiore sembrava davvero averla trovata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: