Inferno [Roma]

20140430-101158.jpg

Deve essersi seduta in una delle prime stazioni della tratta Roma-Lido, visto che alle 8 del mattino, ovunque si salga, è impossibile trovare un posto.
È una donna bionda, sulla cinquantina; ha capelli corti, occhiali eleganti con un laccetto viola ed un foulard delicato sui toni del blu.
All’inizio non riesco a capire quale sia il titolo del volume che tiene aperto con entrambe le mani. Le pagine però non sono scritte in maniera uniforme. La monotonia della lettura è rotta da disegni, tabelle, scritte in verticale, anagrammi o stralci di lettere riprodotte in miniatura. Potrebbe probabilmente trattarsi di un giallo.
La conferma arriva poco dopo, quando la lettrice solleva un poco le pagine e svela una copertina rossa, dalla fisionomia inconfondibile. È L’Inferno di Dan Brown in versione tascabile e ad un prezzo speciale, visto il bollino dorato che lo riporta a caratteri cubitali.
La donna non sospende nemmeno per un attimo la lettura. Arriva al capitolo 20 ma non si ferma: prosegue finché non sono costretta a distogliere lo sguardo da lei.

4 commenti

  1. Carissima hai raccontato molto bene questo momento di lettura,quasi fosse un giallo.Un abbraccio. Isabella

    1. L’universo adrenalinico e fittizio del libro si è trasferito all’universo reale circostante… La magia della lettura!
      Un abbraccio

      Scrutatrice

      1. Troppo forte.

  2. Confermo: una lettura travolgente!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: