Ballando nudi nel campo della mente [Ferrara]

cover_2762[1]Un cinquantenne dal folto pizzetto che ha tutta l’aria di essere un professore, è seduto sulla panchina di marmo al binario 4 in attesa del treno per Bologna.
Dal taschino della camicia rosa tira fuori un paio di occhiali da lettura dalla montatura sottile e recupera dalla tasca anteriore della valigia Ballando nudi nel campo della mente di Kari Mullis, l’autobiografia del Premio Nobel per la chimica più particolare che ci sia mai stato; la lettura risulta divertente e quasi è un dispiacere sentire l’altoparlante annunciare il treno, che nel frattempo ha accumulato quindici minuti di ritardo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: