Miele [Pavia]

MIELE MCEWANSul treno ancora fermo in stazione una signora piuttosto anziana, con uno scialle beige drappeggiato sulle spalle e gli occhiali spessi, legge Miele di Ian McEwan, un po’ curva in avanti. Mentre legge segue le righe muovendo non solo gli occhi, ma tutta la testa. Come segnalibro usa un biglietto azzurro, forse quello di un teatro o di un cinema. Non stacca mai lo sguardo dalle pagine, mordicchiandosi il labbro inferiore e talvolta le unghie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: