Il punto di svolta [Roma]

il-punto-di-svolta-di-capraSarà alto al massimo un metro e sessanta, porta gli occhiali e ha una leggera stempiatura sulla fronte. L’età è indefinibile, ma certamente l’abito gessato, le scarpe nere e la valigetta da ufficio lo collocano nella parte di mondo che alle nove di mattina prende la metro per andare al lavoro.

Legge serio, immobile, reggendosi al sostegno; di tanto in tanto, con un impercettibile movimento, si sposta quel tanto che basta ad essere sicuro di non essere d’intralcio ai passeggeri in salita. Volta pagina, quando necessario, reggendosi senza mani in un invidiabile equilibrio che solo anni di esperienza a bordo dei mezzi pubblici può dare. Non si guarda mai attorno, è totalmente assorto nella lettura del serissimo volume che tiene in mano: Il punto di svolta di Fritjof Capra.

3 commenti

  1. Bel saggio. Ne studiai alcuni capitoli per una esame di psicologia all’università.

    1. Davvero? Io invece non lo conoscevo: mi è venuta la curiosità di vedere di cosa si trattasse quando l’ho visto in mano a quel signore. Dev’essere interessante!

      1. Lo è molto. È una prospettiva sul mondo distante da quella occidentale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: