Dicembre è un mese crudele [Torino]

In un’estate in cui agosto sembra ottobre, non si può biasimare chi legge Dicembre è un mese crudele, di Elizabeth George. Lui è sui 55, ha i pantaloni color sabbia e una borsa militare. A treno fermo studia la quarta di copertina, anche se il segnalibro indica che è già oltre la metà. Quando partiamo comincia a leggere da sopra gli occhiali sottili, con aria un po’ perplessa. Ma evidentemente la storia lo affascina, perché per il resto del viaggio legge immobile, non alza più lo sguardo.

Annunci

Un commento

  1. Eccomi, non leggo mai il riassunto in quarta (o seconda) di copertina, spesso svelano colpi di scena di metà libro o cmq che è un peccato vivere con consapevolezza! Per cui come questo signore, mi concedo la lettura dei trafiletti solo dopo aver abbondantemente superato la metà della storia! XD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: