Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte [TORINO]

lo stano caso del cane ucciso a mezzanotteSiedo sul tram 9, direzione Torino Esposizioni. All’ultima fermata di corso Vittorio Emanuele II, prima che il mezzo giri in corso Massimo d’Azeglio, salgono alcune persone tra le quali un nonno 70enne e il nipotino di 8 o 9 anni. Tutti e due trovano subito posto a sedere sulla parte girevole del tram, quella che segue le curve. Quella che diverte tanto i bambini. Quella che piace tanto anche a me. Il nonno vorrebbe prendere sulle sue ginocchia il nipotino ma quest’ultimo, quasi a rivendicare la propria autonomia e indipendenza, decide di sedersi sul proprio sedile. L’anziano è tenerissimo, mette la sua manona sulla testa del nipotino e gli arruffa i capelli. Il piccolo cerca di divincolarsi, ma apprezza quel gesto d’affetto. L’anziano dice qualcosa al ragazzino, il quale apre lo zainetto e vi tira fuori un quotidiano e un libro. Chiude la zip, consegna il giornale al nonno e mantiene il libro per sè. Quasi all’unisono iniziano a leggere. Assorti, sembrano immersi nei loro rispettivi mondi: duramente reale quello dell’attempato signore, fantasticamente irreale quello del piccolo viaggiatore. Lontano milioni di anni luce dal posto in cui molti altri individui si trovano. Ammiro la capacità di estraniazione che alcune persone riescono ad avere. Li lascio concentrati nelle loro letture. Il tipico quotidiano di Torino per il nonno e Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte di Mark Haddon per il nipote.

20 commenti

  1. La descrizione del posto e della scena del bambino e del nonno è così ben scritta e spiegata che sembra quasi che in quel luogo, in quel momento c’ero anch’io. Ti rende partecipe, i dettagli sono i principali fattori di un racconto bello! Bravo! Mi piace moltissimo.

    1. ero lì con loro e contento ti sia sembrato viaggiare con noi. grazie elisa.

  2. 2 individui, 2 generazioni diverse, 2 mondi a se’. In comune quel legame così tenero e la passione per la lettura… Ovunque e comunque insieme, ovunque e comunque un libro nelle loro mani; o almeno io me li immagino così! Splendide immagini di vita quotidiana😊

    1. due mondi a sè che convivono. grazie aleali.

  3. Molto reale, bello!

    1. grazie fulvia. grazie mille.

  4. alessandro · · Rispondi

    La capacità di entrare nel libro, di essere partecipi del racconto è il modo più bello di leggere un libro. Bel pezzo.

    1. un consiglio: leggi il libro. mi ha toccato. e ho conosciuto la sindrome di asperger. grazie alessandro.

  5. Leggendo nasce un po’ di invidia per quel bambino, vorrei provare anche io la stessa curiosità e totale mancanza di aspettative quando mi immergo in una lettura. Non ricordo più le emozioni che provavo quando a quell’età aprivo un libro, ma leggendo ora, completamente rapita da un racconto che fluisce con tanta facilità, ho pensato che sebbene non le ricordi quelle emozioni saranno state intense e felici. Grazie per avermelo fatto riaffiorare alla mente!

    1. grazie luana. ognuno di noi ha emozioni, ricordi, sensazioni che si nascondono, ma che , forse, prima o poi riaffioreranno e lì si potrà godere. grazie.

  6. ho amato questo libro e amo l’immagine che hai dato del nonno e del bambino. ricordo i miei nonni che mi portavano in corriera.

    1. le corriere di Vittorio Veneto ? ? ?

  7. …molto reale…bella l’immagine del nonno e del bambino…piccoli ricordi riaffiorano…è questa la magia dei libri…

    1. è la magia de lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte. grazie ilaroma86.

  8. la terenezza del nonno e l’intraprendenza del piccolino fanno venire le lacrime agli occhi. lo strano caso è in libreria a sjw pronto per essere letto e molto presto

  9. fallo. leggilo. grazie fede.

  10. Bella descrizione! Bravo!

    1. grazie lau. semplice. concisa. efficace. grazie.

  11. Le coccole del nonno e come se il tempo si fermasse davanti a questo bel racconto. Grazie per avermi ricordato i bei tempi passati insieme ai nonni.

    1. sono ricordi che mai svaniranno. grazie andreea.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: