The Readers Club: Le mille balle blu/Cercando Alaska [TORINO]

le mille balle blu

Sul bus 13 direzione Gran Madre vedo due figure che si distinguono tra i presenti e tra loro. Lui, anziano vestito con completo maron chiaro, camicia bianca botton down, cravatta tinta unita beige e mocassino testa di moro. Lei, adolescente dall’aria ribelle, indossa una T-shirt nera con logo non ben definito, stonewashed jeans neri e sneaker e fermaglio per capelli rosa shocking. Lui seduto composto subito dietro l’autista, lei arenata sul sedile king-size. Il gentleman sembra canticchiare una melodia d’altri tempi mentre lei porta cuffie alla moda che sparano nelle orecchie decibel di puro e devastante french-style.

cercando alaskaLui fa un cenno di cortesia al controllore che passando gli sfiora il braccio, lei occhi bassi o persi nel vuoto, dipende dai secondi. I pari bassi, i dispari nel vuoto. Sono il giorno e la notte. Il retrò e il contemporaneo. Old style e new style. Vengo distratto per qualche secondo dall’indiavolato pianto del bambino proprio dietro di me, quando torno ad osservare e constato che anche i libri che possiedono sono di quanto più differente si possa scegliere. Le mille balle blu di GomezTravaglio nelle mani del vecchietto e Cercando Alaska di John Green stretto dalla giovane.


* The Readers Club: quando due lettori prendono posto l’uno vicino all’altro nasce The Readers Club ed il confronto per noi Bookwatcher vien spontaneo. 

35 commenti

  1. Molto bella la descrizione accurata dei due personaggi. Ottimo commento.

    1. grazie fulvia. due personaggi. due anime. grazie.

  2. alessandro · · Rispondi

    Gran descrizione. Sembrava quasi di vederli. Il vecchio e il nuovo. Bel pezzo.

    1. old style and new style . . . grazie alessandro.

  3. Mi piace molto The Reader’s Club. Prevedo nuovi e interessanti confronti😉

    1. e si leggeranno i nuovi e interessanti confronti.😉

  4. E’ dura trovare parole giuste e appropriate per questo, o anzi questi, racconti.
    Secondo me è bello poter osservare due persone, una diversa dall’altra. Vedere i loro caratteri, modi di vestire, libri da leggere completamente diversi eppure, fare in qualche modo la stessa vita e seguire gli stessi percorsi.
    Mi piace moltissimo la nuova idea di mettere due racconti, due personaggi e due libri. Penso che riuscirai a dare un qualcosa in più a questo, già bellissimo, blog.

    1. felice che la nuova idea di LM ti piaccia. un nuovo racconto ( https://librimetro.wordpress.com/2014/09/08/the-readers-club-un-covo-di-viperema-chi-te-lo-fa-fare-faenza/ ) con due personaggi, due libri, due stili e appena stato pubblicato da uno degli admin di LM. ti consiglio di andarlo a leggere.
      grazie claudia.

  5. Io salgo sempre sull’ultimo vagone, camminando lungo il marciapiede guardo dentro i finestrini alla ricerca di teste chine sui libri. Tutti hanno la testa china… ma sul cell!😦 è sempre più raro trovare almeno TRE lettori sul mio vagone. TRE perché due ce ne sono sempre: l’altra sono io!😀
    Mi manca Londra anche per questo!
    Ma la penuria di lettori fa si che la nostra caccia, quando porta frutti, sia ancora più appagante, se poi piove manna dal cielo con due lettori Ewwiwa!

    1. io, quasi sempre, sull’ultimo vagone solo per avere la quasi certezza del posto a sedere…

  6. Sarà che sul 13 incontri sempre gente da osservare e descrivere.. Vale per i lettori e per chi è in grado di osservarli e descriverli..

    1. tutti i mezzi sono fonte d’ispirazione. grazie cri.

  7. Bella la duplice descruzioni di viaggiatori incrociati… e bellissima la nuova testata

    1. tutto nuovo e tutto bello. grazie pendolante per l’intervista. l’ho letta e mi sono emozionato. dovrò farmi un po’ la scorza…

      1. No, non fartela che è bello emozionarsi

  8. Belli..mi piace soprattutto questa idea di mettere nello stesso racconto due libri differenti..così che chi è più simile al signore sa cosa andare a leggere, mentre chi è più simile alla ragazza sa cosa andare a comprare🙂 Poi penso che avere la capacità di descrivere due persone diverse così bene nei dettagli è perché lo scrittore abbia capacità nello scrivere superiori rispetto a bravissime altre persone che scrivono altri racconti. Poi tutto è soggettivo! Ma questo è il mio parere. Complimenti allo scrittore e complimenti all’idea!!

    1. grazie simone. l’idea è venuta così(dopo ”l’apparizione” sul bus 13) per puro caso poi messa a punto da tutto il tema di LM.

  9. Davvero un bel post, i due personaggi sono così differenti nei gusti e nell’età, ma potrebbero avere dei punti in comune…incredibile!!

    1. forse, avessi potuto osservarli più a lungo avrei trovato dei punti in comune. forse. grazie salvo.

  10. La giovane e il vecchio che si interfacciano in pochi metri. Due mondi diversi, un unico tragitto… e ancora 2 libri ma stessa voglia di sentire la carta sotto le proprie dita…di leggere quelle parole attraverso i propri occhi… Così diversi eppure così simili!!! Bello.

    1. il sentire le pagine sotto le dita è una delle poche cose che potrebbe accomunarli. grazie aleali.

  11. Mi piace l’idea di un articolo che descrive due personaggi ma soprattutto mi piace il colore dell’abito dell’anziano signore. Descrizione dei personaggi curata nei particolari e racconto scorrevole.
    Bravo!

    1. finalmente sono riuscito a trovare un abito maron chiaro. grazie matilda.

  12. Sono libri molto interessanti, come le due persone diverse nello stesso posto. Interessante la descrizione dettagliata nel modo di essere dei due protagonisti. Mi è molto piaciuto.

    1. grazie ornella. sempre un piacere leggere tuoi commenti.

  13. stesso luogo pienio delle anime più disparate.bel post.un altro bel post.bravo,continua così

    1. due anime che si incontrano e si confrontano. grazie fede.

  14. due persone che percorrono la stessastrada nel mopdo e nello stile piu diverso possibile. bella decrizione e bella novita

    1. è la novità di LM. io sono contento che ti piaccia. speravo nel riscontro. e felice del riscontro. grazie laura.

  15. alessandro · · Rispondi

    due vite e due destini che in futuro si incontreranno. forse. congrats tommy.

    1. anche se molto, tanto, diversi, un giorno forse si incontreranno. thanks mate

  16. Mi piace come racconti le persone. Mi piace la novità del doppio libro in un unico post. Bravo!!!

    1. grazie andreea. doppio libro in unico post è stato un esperimento. una bella sfida. grazie.

  17. Più leggo questi post, più mi rendo conto di quanti piccoli attimi di vita ci siano accanto ogni giorno. Questi brevi racconti aiutano ad accendere le luci e a viaggiare…

    1. sono secondi di vita vissuta, anche semplici, che cerco di raccontare perchè non vengano perduti ma archiviati nella memoria. grazie simo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: