Formas de volver a casa [LONDRA]

formas de volver a casaLa carrozza della District line direzione Aldgate East è piena e non appena le porte si aprono sento una vocina dimessa chiedere scusa. Una, due, tre volte. Si devono aprire le acque perché il flebile suono possa entrare. La prima immagine che vedo è quella di tre ingombranti borse di cotone piene di mille cose. L’immagine successiva è lei, una giovane e minuta ragazza dai capelli e occhi scuri e carnagione olivastra. Indossa un vestitino a fiori anni ’50. Continuando a chiedere scusa, si fa strada e si salda al palo di sostegno. Posiziona alla bell’e meglio le borse tra le gambe. Infila la mano in una delle strabordanti sporte ed estrae Formas de volver a casa di Alejandro Zambra. Vorrebbe leggere e le tenta tutte pur di mantenere una posizione stabile ma le risulta alquanto difficile. È un po’ impacciata. È la versione latina di Bridget Jones. Mi affascina. Provo tanta tenerezza. A Tower Hill si liberano dei posti e Bridget cerca di accaparrarsene uno. Mi alzo per l’uscita quando sento un nitidissimo “ma merda, di nuovo no!”. È Bridget. Capitombolata per terra, inciampata in uno dei manici delle borse. Non è la versione latina di BJ, è la versione italiana.

31 commenti

  1. Bell’affresco di vita. Piacevolmente sorprendente il finale.

    1. la scoperta della bridget di casa notra ha piacevolmente colpito anche me. grazie ornella.

  2. Premetto che io ADORO Bridget Jones!! 🙂
    Comunque il racconto mi è molto, anzi, particolarmente piaciuto perché, se pur essendo io, la prima ad essere molto impacciata, fanno tanta tenerezza anche a me le persone goffe. Chissà cos’altro nascondeva in quelle strabordanti borse di cotone!! 🙂

    1. tutte le persone un po’ goffe sono divertenti. lo sei anche tu. grazie elisa.

  3. Libro letto. La versione originale è certo piú avvincente di quella italiana ma tant’è…
    L’articolo è ben scritto, interessante e particolarmente affine alla mia personalità.
    Bravo!

    1. sicuramente l’originale ha quel tocco in più . . . grazie ele.

  4. bel pezzo. umoristico e ottima scrittura, come sempre. continuerò a leggere i tuoi pezzi! 🙂

    1. grazie ale, spero che continueranno a piacerti.

  5. Che svolta epica sapere che è italiana!!!!

    1. quando ho sentito l’imprecazione, ho serrato gli occhi e rimasto con la bocca a perta… è stato bello. grazie salvo.

  6. Ahah…la BJ che è in (molte) di noi sui mezzi è proprio così!!

    1. nelle donne bridget jones, nei maschi mr bean. ma anche un pò di bridget negli uomini e mr bean nelle donne. un mix. grazie anna.

  7. La descrizione sfumata, le borse di cotone piene e la tenerezza basterebbero per l’intero pezzo. Bello leggerle!!

    1. era tanto goffa quanto tenera. grazie cri.

  8. Bell’articolo e divertente…..mi sembra di vedere un po’ me stessa!

    1. grazie fulvia. sembrava, quasi, di vederti . . .

  9. Mi piace questa maldestra lettrice

    1. ne ho viste tante di persone come lei, solo non sono riuscito a sbirciare i titoli dei libri. dovrò affinare la tecnica.
      grazie pendolante. sempre presente.

  10. Simpatica la Bridget e la sua “forma di tornare a casa” 🙂

    1. simpatica e roccambolesca. grazie simone.

  11. Bridget Jones così come la donna della carrozza londinese sono la latente consolazione che noi donne spesso ci regaliamo e che serve a ricordarci che l’essere goffi e impacciati non è solo un neo nella sfolgorante presentazione di noi stessi… è vita reale; un po’ come questo pezzo: semplice, ottimamente confenzionato e con un finale inaspettato.

    1. grazie alice. finale inaspettatissimo anche per me. thanks

  12. una bridget jones in ”terra straniera”.bel post

    1. in terra straniera come molti di noi. grazie ale.

  13. Che finale “international”. Al prossimo post!

    1. grazie andreea. magari un giorno capiterò dalle tue parti e sarà veramente ”international”

  14. adoro la bridget jones nostrana well done mate

  15. io l’ho ammirata da prima che entrasse in metro. grazie fede thanks

  16. Bello..testo ben descritto..scena ben studiata. Ottimo scrittore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: