The Readers Club: L’amore ai tempi del colera/ Vagabondaggio [BARI]

vagabondaggio_librofiliaC’erano due libri oggi in treno.
Uno piccolino, magrolino, aperto ed in mano ad una lettrice assorta; l’altro, dal dorso più cicciotto, timidamente chiuso e oppresso dalla borsa della sua portatrice, che parla e ride di gusto con l’amica seduta di fronte a lei che evidentemente non vedeva da un po’. Mi piace notare che usa un tono di voce basso ed educato, da cui traspare comunque tanta allegria ma che consente a chi sta vicino di dormire, leggere o continuare indisturbato a fissare il vuoto pensando al prossimo caffè.
Il libricino si chiama Vagabondaggio, quel nome glielo ha dato Hermann Hesse. Vispo e soddisfatto continua indefesso a farsi sfogliare dalla signora castana e minuta (sembra la signora Minù, dopo la trasformazione). Il libro dal dorso cicciotto, invece, resta chiuso in attesa di attenzioni. Non riesce ancora a dirmi il suo nome né a raccontare la sua storia alla sua padroncina, castana anche lei, ma ricciolina, e decisamente più giovane della simil-signora-Minù.

amoreQuasi offeso il libro cicciotto tenta di scivolare via dal grembo della ragazza, approfittando del cambio di posizione delle gambe. La ricciolina lo afferra senza nemmeno guardarlo e lo ricaccia sotto la borsa. Potrei giurare di aver sentito il libro sbuffare e scalciare indispettito.
Penultima fermata. Vagabondaggio si lascia metter via, con l’aria di chi ha fatto tutti i compiti a casa e si è anche anticipato quelli del giorno dopo e la signora minuta continua ad assaporare le pagine appena lette lasciandole volteggiare ancora un po’ nella mente. La ricciolina saluta la sua amica. Poi rivolge al libro cicciotto un sorriso tenero. Lui è ancora un po’ offeso, cerca di fare l’indifferente, ma lei sa come prenderlo. Con l’indice accarezza le pagine sino a percepire il segnalibro. Solleticato il libro cicciotto si schiude, sorride e mi mostra finalmente il suo nome ed il suo papà: L’amore ai tempi del colera, di Gabriel Garcia Marquez. Pace è fatta.


* The Readers Club: quando due lettori prendono posto l’uno vicino all’altro nasce The Readers Club ed il confronto per noi Bookwatcher vien spontaneo. 

5 commenti

  1. Bello il litigio col libro. Capita che si offendano

    1. Fare pace dopo un litigio dà sempre un gusto in più a tutto!😀

  2. un’altra bella storia con due anime che vivono l’amore per i libri in maniera opposta. bello cle. il tuo numero di maglietta sarà ora e per sempre il 600!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: