Everyone’s reading bastard [LONDRA]

everyone's reading bastard - nick hornbyOggi a Londra il sole cerca di farsi strada tra le pesanti nuvole che sovrastano il cielo di Kilburn. È una graziosa e minuta ragazza di chiare origini asiatiche quella che incontro sul bus 332 per Neasden. È forse il classico stereotipo del teen-ager 2.0. Si destreggia molto bene tra gli auricolari dell’mp3, i tweet che suonano il campanello sul tablet e Everyone’s reading bastard, ultima short story di Nick Hornby. Osservandola bene, sembra riesca a fare le tre cose contemporaneamente. Forse è solo una mia impressione, ma la naturalezza con cui armeggia mp3, tablet e libro risulta essere quasi innata. Scendo alla fermata adiacente al più grande negozio al mondo di arredamento faidaté, lasciando la ragazza del Sol Levante a quelle che sembrano azioni basilari per la sopravvivenza del moderno adolescente.

26 commenti

  1. Be’,come questa ragazzina faccia a fare 3 cose contemporaneamente è strabiliante. Io so solo che quando leggo faccio solo quello e basta. Perchè leggere e messaggiare è come mangiare in un piatto vuoto.

    1. quando leggo faccio solo quello. evidentemente il libro che stava legendo non era dei migliori…

  2. Tutti i tuoi racconti ambientati a Londra mi fanno venire voglia di mollare tutto e iniziare a frequentare i mezzi pubblici londinesi per poter scorgere queste persone (o meglio questi personaggi) così interessanti e particolari. Bravo!

    1. anche sui mezzi italiani ci sono tanti personaggi interessanti !

  3. Non sono un grande lettore ma so di per certo che leggere e guardare l’ipad o tablet che sia contemporaneamente non riuscirei. Quindi questa ragazza per quanto strana sia è in gamba perché riuscita a fare più cose in una sola volta. Bel racconto.

  4. Bello davvero!! Mi ci vedo fare 3 cose contemporaneamente……!!!

    1. sei una ragazza multitasking e lo so.

  5. Mille cose da fare ed un solo quesito… I suoi pensieri quale direzione seguiranno?! Secondo me sulla cresta della musica e tra le luci del suo tablet sono ancora una volta le paroline stampate sulle pagine del libro ad attrarre la sua sveltissima mente! Bello.

    1. alice, concordo con te. era piu presa da luci e suoni piuttosto che da parole… grazie !

  6. Complimenti, un altro bel post da cui esce fuori che le nuove generazioni sono sempre più strettamente collegate alla tecnologia, non so quanto sia possibile carpire i dettagli che l’autore di un libro vuole evidenziare destreggiandosi fra mp3, tablet, smartphone e quant’altro!!

    1. ne vedo anche un po’ legati alle pagine piene di parole. pochi, ma ne vedo.
      grazie ! ! !

  7. bello, però non ho capito una cosa è il 332 che passa per kilburn oppure il 132? quando vado li non vorrei prenderne uno sbagliato!! dopo tutti i tuoi racconti di questo posto devo andarci. bel pezzo!

    1. ale, è il 332. da kilburn a neasden. tragitto un po’ lungo (è preferibile la jubilee) ma vedi quartieri che non vedresti in metro.

  8. Quanti ragazzini immersi nel 2.0. Pochi anziani, molta Londra. Belli i tuoi post e le ambientazioni

  9. Chissà perché, ma sento la nostalgia nel separarsi da quella ragazzina e dal suo viaggio (tridimensionale tra l’altro).. Succede un po così quando ci si incontra e poi si scende dal pullman o dalla vita di qualcun’altro..o quando si termina un libro.. Attendiamo un altra storia

    1. di storie come questa ne verranno tante altre. grazie cri.❤

  10. una delle più brutte storie scritte da Nick Hornby,ma una delle più belle storie raccontate da te.well done.

    1. non ancora letta, ma se tu dici che non è molto bella… passerò la mano.

  11. bella e concisa.le storie un po’ piu lunghe ti fanno sognare un po’ di piu. belle10 righe.congrats

    1. fede, storie lunghe arriveranno. thanks mate

  12. Concordo con ale. Una delle più brutte short di Nick Hornby resa bella dalla tua descrizione.
    Belle parole.

    1. copio e incollo la risposta scritta ad ale. kiss

  13. “Tutta” fare – il tempo distribuito bene con le 3 unità a disposizione. Mi piace la ragazza-UK stile!

    1. UK style, ma è anche il classico teenager odierno. chi più, chi meno…
      teenager di tutto il mondo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: