Il sentiero dei nidi di ragno [Cesena]

calvino-il-sentiero-dei-nidi-di-ragnoIl treno è di quelli a due piani, meglio noto anche come treno ad alta frequentazione, ancor più noto come terrore dei pendolari: è un treno talmente ristretto negli spazi che, una volta seduti, si è fisicamente a contatto con le altre tre persone sedute lì vicino.
Al piano di sopra, ristretta fra la restante fauna impegnata a controllare che il display dello smartphone funzioni, c’è una signora che subito appare di più della massa sopra descritta: di mezz’età e piena di fascino, ha dei corti capelli castani e una canottiera marrone (perchè sì, in quel treno il caldo si sente anche senza riscaldamento); porta a tracolla una borsa etnica e in mano ha “Il sentiero dei nidi di ragno” di Italo Calvino, versione tascabile, scollato e semidistrutto, comprensivo di copertina smangiucchiata dagli anni (o dai topi?).
Questo misto di fascino, semplicità e allo stesso tempo eleganza senza dover vestire abiti sfarzosi lascia di lei un’immagine nitida: sembra quasi una hippy, ormai imborghesita, ma che mantiene vivo lo spirito.
Intanto la gente dal treno non scende, ma ad ogni fermata ne sale molta altra. Per la lettrice nessun problema: la sua parte del treno era già intasata da prima.

One comment

  1. […] problemi dei “Treni ad alta frequentazione” ne abbiamo già parlato e nemmeno oggi la situazione è tanto rosea: gente ovunque che occupa indefinitamente ogni angolo […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: