La capitale delle scimmie [ROMA]

la capitale delle scimmiePantaloni color senape, camicetta bianca, maglioncino di un verde un po’ sbiadito e una giacca nera. Indossa degli stivaletti con dei bottoncini alti fino alla caviglia, che fanno tanto stile collegiale. Tutto in lei fa un po’ stile collegiale, in verità: anche i capelli raccolti e gli occhiali da intellettuale, anche l’aria concentrata sul libro che tiene in grembo, seduta in una metro A sgravata del peso dei pendolari, al di fuori dell’orario di punta. Legge, la collegiale. Legge muovendo le labbra e ripetendo parola per parola le frasi che trova sul libro, mentre attorno un gruppetto di ragazze sghignazza, squillano cellulari e aleggia nell’aria musica dance, sparata dalle cuffie di un ragazzo poco distante.

All’improvviso la collegiale interrompe il suo mantra. Si ferma, apre la borsa. Rovista con una mano all’interno, quasi distrattamente, sempre tenendo gli occhi fissi sulla pagina. Estrae dalla borsa una matita. Sottolinea un paio di frasi, qualche parola sparsa, poi chiude il libro e scende. Ripone nella borsa La Capitale delle Scimmie. Signore e signori, Baudelaire.

3 commenti

  1. Un sottolineare da studentessa, ma mica solo

    1. In realtà a sottolineare sono tanti, di ogni età. Io ne incontro sempre di più, a te capita?

      1. Eccome! Prendono anche appunti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: