The Readers Club: Pastorale americana/ Fiducia e sfiducia [PADOVA-ROMA]

manu

Sarebbe più corretto dire di cosa non si è parlato, in queste tre ore e diciassette di viaggio.  Eppure, due libri c’erano. Solo che sono rimasti sulle ginocchia di ognuno, come due segnaposto, diventando spettatori effettivi. Fissavano due, sconosciuti. Di ritorno da due, esami importanti (in due, diverse città) (ma diretti nella stessa). Difficile descrivere uno senza descrivere l’altro, perlomeno in questa piccola istantanea lunga centonovantasette minuti. Magari dall’alto si vedevano capelli biondi e spettinati sulla sinistra, neri come la pece sulla destra. Senza barba, “perchè cresce a chiazze”, “sai, non è il caso”. Magari dal sedile successivo si percepiva il suono di due voci basse e discrete, che però non mollano, dimenticando di prendere fiato. Magari ricordavano la costanza e il ritmo di una ninnananna, semplicemente? Lettore di destra inizia il viaggio con giacca e lo termina con maniche arrotolate della sola camicia; vale a dire, anche in questo caso c’è uno modo tutto unico di arrotolarsi le maniche quando si è presi dal discorso, quando parlare è solo flusso e prende la forma di un sacco di aggettivi; chissà perché, sempre con la lettera ‘i’. Forse viaggi così ne capitano pochi, soprattutto se la stanchezza, le condizioni, le abitudini e gli eccetera impediscono di guardarci intorno. Porsi in ascolto, dovrebbe chiamarsi questa cosa: la meraviglia di non avere la percezione di essere né interrotti né infastiditi, pur col torcicollo meno spiacevole degli ultimi ventisette anni. L’unica ‘emergenza’ percepita era quella cara alla biologia per cui la risultante di un’interazione tra le parti assume caratteristiche non appartenenti alle singoli interagenti. Magari la lettera ‘i’, in biologia, non ha mai influito granchè. fiducia-e-sfiducia-libro-66864

* The Readers Club: quando due lettori prendono posto l’uno vicino all’altro nasce The Readers Club ed il confronto per noi Bookwatcher vien spontaneo.

5 commenti

  1. L’ha ribloggato su matsymanue ha commentato:

    E auguri soffiati

  2. Gran libro Pastorale americana

    1. Uno di quelli che ti cambiano la vita sul serio, vero? (Katia, auguri di cuore, te lo scrivo pure qui!)

  3. Sempre belle le tue descrizioni. Mi sembra di essere anch’io presente nel vagone. Tempo fa leggendo un tuo post avevo deciso di comperare il libro. Mi ero sentita affine alla ragazza che lo leggeva. Ebbene, il libro mi è piaciuto molto, ed ora è diventato un gioco divertente. In base alle descrizioni dei lettori cerco di indovinare se ci possano essere affinità di “lettura” e mi diverte molto. Grazie.

    1. Grazie a te! Quello che mi scrivi è proprio un regalo di quelli preziosi, speriamo di tenere vivo questo gioco ancora per un sacco di tempo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: