La forza della ragione [ROMA]

copertina FallaciFaccio appena in tempo a saltare, letteralmente, dentro al vagone, che la metro si mette in moto. Sono le 8.30 del mattino e sono circondata da facce assonnate e corpi infagottati in sciarpe, berretti, piumini e cappotti. Butto l’occhio lungo il convoglio che si snoda come un serpentone lungo il percorso della metro B/B1 e posso solo constatare la presenza di corpi a perdita d’occhio. Con un po’ di fatica e gesti maldestri tiro fuori dallo zaino il mio libro e provo ad immergermi nella lettura reggendomi al corrimano al centro del vagone. Non distante da me una signora dai capelli castani raccolti in una coda bassa, sciarpa rossa e occhiali con la catenella, legge avvolta in un cappotto cammello tenendo le gambe allungate e i piedi incrociati. Ha tra le mani un libro cartonato, dalla copertina blu e oro, la cui lettura, purtroppo, mi appare tutt’altro che casuale, considerati i recenti fatti di Parigi: si tratta de La forza della ragione di Oriana Fallaci.

One comment

  1. Già, purtroppo
    .
    Dai fatti di Parigi sono emersi due filoni di ricerca del perchè. Il primo analitico (le religioni e la guerra. Pierre Crepon ed Melangolo) e il secondo sintetico (sottomissione. Michel Houellebecq).

    Ecco, credo che la signora in questione un’idea se la sia fatta prima ancora di aprire quel libro. Naturalmente è una supposizione. Potrei essere caduto nello stesso pregiudizio di chi legge la Fallaci.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: