La ragazza del treno [Milano]

816OrDkrFqL

E’ il 23 mattina, ed è quasi Natale, e sulla metropolitana rossa i vagoni sono magicamente mezzi vuoti. Resto in piedi per qualche fermata per poi sedermi al posto vicino alla porta della carrozza. A fianco a me c’è una ragazza sulla trentina: capelli corvini racchiusi in una crocchia, lentiggini marcate su tutto il viso. Ha gli occhi chiusi e la testa le oscilla avanti e indietro con movimenti leggeri e costanti. Sulle sue gambe tiene un libro chiuso dalla copertina stropicciata, si tratta de La ragazza del treno di Paula Hawkins.

Porta Venezia è la mia fermata, mi preparo per scendere e la ragazza si sveglia urtata dalla mia borsa, si guarda intorno e di corsa salta giù dalla carrozza e inizia a camminare velocemente con il suo libro in mano.

2 commenti

  1. Ho letto questo libro poco tempo fa. Non saprei dire se mi è piaciuto o meno. Finale quasi scontato e prevedibile se si sta un po’ attenti alla lettura.
    Bella l’immagine che hai reso con il tuo crudo racconto. Crudo e breve.
    Brava.

    1. Ciao, ti ringrazio molto! Ho letto anche io questo libro l’estate scorsa attratta dal fatto che fosse un giallo ambientato a Londra, città nella quale ho vissuto; non mi è dispiaciuta come lettura, leggera e scorrevole, un libro ricco di dettagli che rendono per me la lettura molto più accattivante, ma sono d’accordo con te nel dire che il finale era abbastanza prevedibile…si poteva fare di più!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: