Author Archives: Veronica Adriani

saviano_cover1

Zero, zero, zero [ROMA]

Il ragazzo è talmente immobile che si confonderebbe con i sostegni della metro, se non fosse per il cappello stile coppola che gli copre la testa rasata e la borsa a tracolla poggiata a terra fra i piedi.

la guerra delle rose

La guerra delle rose [ROMA]

La signora è un perfetto esempio di pendant cromatico: la borsa shopping rossa da cui si affacciano due sinuosi gatti a pois si combina con le scarpe rosse su calze blu, a loro volta dirette parenti di una vistosa collana azzurra.

grandi classici Disney

I grandi classici Disney [ROMA]

Ha il naso a patata, occhiali, capelli bianchi lunghi fino alle spalle e dei piedi lunghi lunghi, che viaggiano comodi in un paio di scarpe slacciate (…)

la-sirena

La sirena [ROMA]

Siede sul consueto trenino diretto a Montebello, carica come uno sherpa nepalese. Sulle sue ginocchia campeggiano un sacchetto di tela e due borse, una delle quali mi provoca un certo straniamento: rosa e fucsia, pelosa, con un pupazzo sul davanti, mi pare difficilmente associabile alla donna che vedo di fronte a me. Mentre le lezioni […]

come il fiume che scorre

Come il fiume che scorre [ROMA]

Forse sono madre e figlia, le due donne che viaggiano con me oggi. Sedute entrambe in un vagone della metro A, una castana, l’altra bionda, a guardarle bene un po’ si somigliano.

il collezionista di ossa

Il collezionista di ossa [ROMA]

Nella metro non fa freddo, eppure la lettrice del giorno è avvolta in un cappotto che la copre fino al mento. Sulla cinquantina, capelli castani-wannabe-biondi, complici pesanti colpi di sole che fanno capolino fra le ciocche, è seduta e legge. […]

viaggio con charley

In viaggio con Charley [ROMA]

Quasi si perde, nel piumino nero che la avvolge col pesante collo di pelliccia. Tiene solo una mano in tasca, l’altra le serve per sostenere un libro di una vecchia edizione un po’ rovinata e due buste pesanti che lascia penzolare nell’incavo del gomito […].

verso mauritius

Verso Mauritius [ROMA]

Avrà trentacinque anni, un completo blu con camicia azzurra e delle scarpe marroni: dev’essere un pendolare di ritorno dal lavoro. Piccoli dettagli parlano per lui…

corsa verso il baratro

Corsa verso il baratro [ROMA]

La signora indossa occhiali fucsia e porta una coda di cavallo. Avrà almeno cinquant’anni, ma è vestita come se ne avesse la metà: pantaloni attillati, scarponcini neri con piccole borchie laterali, giubbotto di pelle nero. Legge con un interesse che quasi si trasforma in contrizione, quando soppesa il valore delle righe con occhi attenti e […]

il seggio vacante

Il seggio vacante [ROMA]

Triste. Impossibile definire diversamente la lettrice seduta sul trenino diretto a Piazzale Flaminio, avviluppata su se stessa come se contenesse in sé tutto il dolore del mondo. Gli angoli delle bocca piegati verso il basso, uno sguardo profondo e corrucciato, la tapina legge, giocherellando con il segnalibro che arrotola tra le dita. All’improvviso, la signora […]

la capitale delle scimmie

La capitale delle scimmie [ROMA]

Pantaloni color senape, camicetta bianca, maglioncino di un verde un po’ sbiadito e una giacca nera. Indossa degli stivaletti con dei bottoncini alti fino alla caviglia, che fanno tanto stile collegiale. Tutto in lei fa un po’ stile collegiale, in verità: anche i capelli raccolti e gli occhiali da intellettuale, anche l’aria concentrata sul libro […]

tre atti e due tempi

Tre atti e due tempi [ROMA]

Oggi le lettrici sono ben tre, tutte vicine: due sono in piedi, una seduta. Non si conoscono, eppure il sottile brivido della lettura in bilico sembra legarle da sempre […].

l'ingrediente perduto sonzogno

L’ingrediente perduto [ROMA]

La prima cosa che mi colpisce, guardandola, è che non ha nemmeno un filo di trucco. È minuta ma sportiva: capelli corti e giacca di pelle, una borsa per spalla. È mattina, e il serpentone bianco e arancione che collega Anagnina a Battistini è, come ogni giorno, zeppo di varia umanità […].

l'arte della felicità

L’arte della felicità [ROMA]

Tra i ciuffi di capelli grigi fa capolino, dispettoso, qualche rado accenno di calvizie. Avrà si e no cinquant’anni, e i suoi occhiali dalla montatura azzurrina fanno pendant con il colletto bicolore della camicia che indossa […]