Archivio dell'autore: leylakhalil

Stupori e tremori [Roma]

Appena vedo la copertina di quel giallo particolare un flash mi dice già che la ragazza forse trentenne di fronte a me sta leggendo “Stupori e Tremori”, di Amélie Nothomb. Per assicurarmente faccio il girotondo attorno alla ragazza e mi trovo di fronte alla copertina, quei due occhi a mandorla. “Stupori e Tremori” l’ho letto, […]

Chroniques Italiennes – [Parigi]

Una ragazza con una mano guantata di pelle e l’altra che sfida il freddo per girare le pagine legge, sulla parigina linea 7 direzione Villejuif, le “Cronache italiane” – anzi, “Chroniques italiennes” – di Stendhal. Sorrido. Chissà cosa racconta il vecchio Arrigo Bayle, alla ragazza che ignora di certo la mia italianità ed interroga circa […]

L’ombra del vento, di C.L.Zafón [Roma]

Legge “L’ombra del vento“, di C.R.Zafón, in piedi in mezzo al via-vai della linea B della metro di Roma. Ombretto argentato tutt’intorno agli occhi, per un attimo sembrano lacrime di immedesimazione, poi si capisce che brillano troppo e quindi no, non possono essere lacrime:sono tracciate da un tocco troppo perfetto per esserlo e la perfezione […]