Archivio dell'autore: RobyTuri

L’Odissea [Torino]

Nella metro semi-vuota delle quattro del pomeriggio, una signora entra e si guadagna un posto a sedere. I 60 sembrano passati da un po’, indossa un cappotto scuro e dei pantaloni grigi. I capelli sono ricci, piuttosto corti, rosso rame. Dopo essersi sistemata, tira fuori dalla borsa l’Odissea di Omero. Il libro è grande, ingombrante, […]

Aristotele detective [Firenze]

Il treno è stracolmo di viaggiatori. A ogni stazione è un via vai di persone e bagagli che salgono e scendono. Una ragazza sui 20 anni non ha trovato un posto per sedersi. Indossa un cappotto grigio e una sciarpa multicolore. I capelli biondi le scendono in onde disordinate sulle spalle. Ai suoi piedi, una […]

I pilastri della terra [Torino]

Nella metro affollata di fine giornata, una signora sui 60 si è conquistata un posto a sedere. I capelli ramati, tagliati corti, hanno una piega perfetta. Oltre alla borsa color cuoio, tiene sulle ginocchia alcune buste di negozi. Probabilmente sta tornando a casa da una sessione di shopping pre-natalizia. Legge I pilastri della terra di […]

La bussola d’oro [Torino]

Una ragazza di non più di 20 anni sale sulla metro semi-vuota. Porta una borsa colorata a tracolla, una sciarpa morbida a pois, i capelli chiarissimi raccolti in una coda. Probabilmente è una studentessa. Gli abiti e il modo di fare fanno pensare a una persona vitale, allegra. Anche le sneakers colorate che indossa contribuiscono […]

Il buio oltre la siepe [Torino-Milano]

Un donna sui 40 – giacca di pelle nera, maglioncino a collo alto viola sotto – sale in treno alla seconda stazione. Non si è neppure seduta che già ha iniziato a parlare con un altro viaggiatore, seduto proprio davanti a me. Dopo qualche minuto di chiacchiere sistema la sua valigia sotto il sedile – […]

1984 [Torino-Milano]

Un ragazzo sui 30 anni sale in treno con passo sicuro. E’ stempiato e ha una barba piuttosto lunga. Anche dai vestiti che indossa fa pensare a una persona originale: giacca a quadri, occhiali con la montatura di corno, scarpe da ginnastica. Entra nello scompartimento con 1984 di George Orwell già in mano – forse […]

Rebus di mezza estate [Torino-Milano]

Una signora sui 45 sale in treno. Capelli rossi, maglia senza maniche a righe, stivali beige. Penso sia una pendolare di lungo corso, perché mi capita spesso di vederla al mattino. Si siede dove capita e quasi invariabilmente è costretta ad alzarsi, quando arriva il proprietario del posto.  Oggi occupa il sedile accanto al mio. […]

Leggere Lolita a Teheran [Torino-Milano]

Il treno del mattino è sempre pienissimo, ma nelle carrozze di prima classe sono gli uomini in giacca e cravatta la categoria più numerosa. Un signore sui 60 – completo blu impeccabile, cravatta chiara, capelli bianchissimi – legge, comodamente seduto sulla sua poltroncina. La ventiquattrore ai suoi piedi – impeccabile pure lei – fa pensare […]

Mr Gwyn [Torino-Milano]

Una ragazza sui 30 sale, quando ancora la carrozza è semi-vuota. Il suo aspetto mi fa pensare a una persona un po’ hippy – capelli lunghi spettinati, jeans leggermente a zampa, maglietta a righe. Subito dopo essersi seduta, tira fuori dal borsone nero Mr Gwyn di Alessandro Baricco. Il treno non è ancora partito da […]

Un cappello pieno di ciliege [Torino-Milano]

Treno del mattino. Una donna sui 40 – capelli ricci, completo nero – sale sul vagone insieme a una collega. Non siamo ancora partiti, che lei ha già tirato fuori dalla borsa Un cappello pieno di ciliege di Oriana Fallaci. Lo sistema sul tavolinetto divisorio, in bella vista. Un librone enorme di colore giallo. Il […]

Il suggeritore [Milano-Torino]

Il treno del pomeriggio è strapieno di pendolari. Molti di loro non hanno trovato posto, sono in piedi o si spostano di vagone in vagone. Una signora sui 50 – ricci ramati, camicia floreale, pantaloni neri – ha trovato rifugio nello spazio tra due carrozze. È seduta a terra, la borsa beige accanto a lei. Tiene […]

Trilogia di New York [Torino-Milano]

Una donna sui 40 sale in carrozza e prende posto poco lontano da me. A guardarla in viso si direbbe una persona semplice e non eccentrica, ma il suo abbigliamento rivela tutt’altro. Porta jeans con il cavallo bassissimo, Dottor Martens, giubbotto di pelle nero. Una vera punk. Come il treno inizia a muoversi, tira fuori […]

Genio [Milano-Torino]

Treno del mattino per Milano. Una donna sui 40 legge, seduta accanto al finestrino. Vestito a fiori verde e nero, capelli corti e un po’ spettinati. Ride spesso tra sé, mentre si lascia prendere da Genio di Patrick Dennis. Poi arriva una conoscente, si ferma lì davanti a lei e inizia a parlare. La donna è […]

La verità sul caso Harry Quebert [Milano-Torino]

Treno in ritardo di 20 minuti alla stazione centrale di Milano. Un uomo sui quaranta arriva trafelato e si siede nel posto vuoto di fianco a me. Indossa una mise impeccabile: completo scuro, camicia chiara, cravatta a fantasia non troppo appariscente. Quando finalmente il convoglio parte, tira fuori La verità sul caso Harry Quebert di […]