Archivio dell'autore: RobyTuri

L’eleganza del riccio [Torino-Milano]

Treno del mattino per Milano stracolmo di pendolari. Un ragazzo sui trenta legge L’eleganza del riccio di Muriel Barbery. Camicia a righe bianche e nere, occhi chiarissimi che contrastano con la pelle abbronzata – souvenir dell’estate appena passata. Lo zaino nero e capiente ai suoi piedi lo identifica, probabilmente, come uno dei tanti che al […]

Lo Hobbit [Torino]

19 Un ragazzo in metro attira la mia attenzione. Il colore olivastro della pelle e il taglio allungato degli occhi fanno pensare a paesi lontani, all’India, alle Filippine. Ha con sé una borsa nera, con un panda di peluche appeso a una catenina. Legge Lo Hobbit di Tolkien, in una delle ultime edizioni, uscite dopo […]

Il vecchio e il mare [Torino]

11.30 In metro, un ragazzo sui vent’anni attira la mia attenzione. È seduto contromano, con la schiena contro il vetro e la gambe nel corridoio. Giacca a vento grigia, scarpe da ginnastica. Abbigliamento autunnale più che primaverile. Auricolari bianchi nelle orecchie. Sulle ginocchia, Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway. È un libro vissuto, […]

Il mondo di Sofia [Torino]

9.30 Una donna sui quaranta in autobus. Ha i capelli biondo platino, con la frangia che arriva quasi a coprirle gli occhi. Indossa stivali da cowboy azzurri, jeans aderenti, giacca di pelle. La sua personalità esuberante si capisce anche solo guardando l’ombrello ai suoi piedi: di plastica, rosa acceso. Il libro di Jostein Gaarder che […]

Il caso Jane Eyre [Torino]

19.30. Una ragazza dall’età indefinibile legge seduta nella metro mezza vuota. Subito, al primo sguardo, fa pensare con un sorriso alla signorina Rottermaier di Heidi. Capelli scuri legati stretti in uno chignon alto sulla testa. Occhiali cerchiati di nero e dalla linea tagliente. Ombrellino a pois vicino ai piedi. Anche se tiene gli occhi fissi […]

La profezia della curandera [Torino]

17:00 Una ragazza sui vent’anni legge in metro. La borsa capiente fa pensare a una studentessa universitaria di ritorno dalle lezioni. Il taglio di capelli corto e biondissimo, a una persona di carattere. Porta un piumino azzurro e una sciarpa grigia a pois bianchi. Scorre con attenzione le pagine de La profezia della curandera di […]

La musica sveglia il tempo [Torino]

17:00 Metropolitana. Una signora sui 50 legge seduta. I capelli sono freschi di permanente, biondo platino. L’abbigliamento, però, non si intona con la pettinatura sbarazzina. Classico, senza fronzoli. Sul sedile tiene due borse. Tra le mani La musica sveglia il tempo di Daniel Barenboim. Il libro è piccolo, la copertina sottile da edizione economica. La […]

Il nome della rosa [Torino]

9:30 Una ragazza sui trent’anni legge nella semi-immobilità della domenica mattina. Il vagone della metro è quasi vuoto, trovare un posto a sedere non è stato difficile. Ha i capelli raccolti in una coda e indossa un piumino scuro. Con sé, appoggiate sul sedile, due borse: una tracolla di pelle e una sporta di tessuto […]

Delitto imperfetto [Torino]

18:00 Un signore di mezza età legge in metro. L’abbigliamento non dice molto di lui – casual, incolore -, ma la   24ore fa pensare a qualcuno di ritorno da lavoro. Un imprenditore, un bancario. Il libro tra le sue mani, preso dalla biblioteca, è piccolo, maneggevole, adatto ad un viaggiatore abituale. L’uomo è seduto, […]

Le correzioni [Torino]

17:30 Sulla metro stracolma, un ragazzino sui 16 anni legge in equilibrio precario. Capelli corti, abbigliamento più che casual. La custodia ingombrante della chitarra gli fa da contrappeso sulla schiena. Starà andando o tornando da una lezione o da una qualche prova. Ma sfrutta il tempo dello spostamento immergendosi tra le pagine de Le correzioni, […]

Un attimo, un mattino [Torino]

Sull’autobus, una ragazza sui trenta siede in fondo. Con il suo abbigliamento, spicca nel grigiore di inizio giornata e ti spinge a fissarla. Cappotto arancio, pantaloni senape, sciarpa multicolor. Sembra un girasole urbano. Ma lei, del tutto indifferente agli sguardi che le si appuntano ripetutamente addosso, legge Un attimo, un mattino di Sarah Rayner. Concentrata, […]

Il manoscritto ritrovato ad Accra [Torino]

Sul tram, seduta, una donna sui trenta legge. È molto curata. I capelli chiari le scendono sulle spalle in una piega perfetta. L’abbigliamento, anche, è ricercato. Cappotto elegante blu, sciarpa color cipria. Sembra quasi fuori luogo, nella calca vociante delle 8:30 di mattina. Qualcuno le lancia un’occhiata, curioso, sfrontato. Ma lei non si lascia distrarre. […]

La ballerina dello zar [Torino]

Una signora sui sessanta, capelli rossi, occhiali coloratissimi. Legge in piedi, appoggiata ai sostegni del vagone. Tiene La ballerina dello zar di Adrienne Sharp aperto all’altezza degli occhi. E’ del tutto indifferente al via vai in metro del primo pomeriggio. Nemmeno l’ingresso di un volontario del 118 – tuta fosforescente, zaino in spalla – che […]

Fai bei sogni [Torino]

  Una ragazza sui venticinque è seduta nello scompartimento accanto al mio. Capelli castani raccolti alti sulla testa, fuseaux pitonati. Viaggia da sola. Il tavolinetto è ingombro di oggetti: mini-computer, auricolari, agendina, quotidiano sportivo. Legge concentrata Fai bei sogni di Gramellini. Il libro dalla copertina rigida appoggiato in equilibrio precario sulle ginocchia, per mancanza di spazio.