Archivio dell'autore: Scrutatrice Di Universi

Donne che amano troppo [Roma]

Salita sulla metro B1 a Piramide, una giovane donna tiene il naso nascosto tra le pagine di “Donne che amano troppo” di Robin Norwood. Appena mette piede nel vagone, però, riceve una telefonata e chiude repentinamente il libro, volgendo la copertina verso di me: è di colore azzurro chiaro e le pagine, visibili solo nei […]

La casa tonda [Roma]

Nel primo vagone della metro B1 non sono affatto pochi i passeggeri con un libro in mano. Ci sono ben due copertine che riconosco: Open di Agassi. Ma lei non sta leggendo uno di quei due libri. Rivolge inconsapevolmente verso di me la copertina del suo e riesco a riconoscere un romanzo di Louise Erdrich, […]

La lotta di classe [Roma]

Capolinea della metro B1, Conca d’Oro. L’uomo siede composto in un posto attiguo alle porte di apertura. Avrebbe potuto essere seduto anche altrove, visto il modo in cui è riuscito ad isolarsi grazie alla lettura. Non fa alcun movimento, nessuna oscillazione del corpo nè vibrazioni. È concentrato in tutto e per tutto su La lotta […]

La donna giusta [Roma]

Orario particolarmente affollato per la Roma – Lido: è l’uscita delle scuole. La ragazza però sembra più grande di una studente liceale ed è già in piedi nel vagone quando io salgo. Appoggiata ad uno dei sostegni centrali, proprio davanti all’apertura delle porte, viene travolta dalla fiumana di gente che entra sul treno. Deve così […]

Il profeta muto [Roma]

Capelli lunghi, mori. Tanto mori. La copertina del libro che legge, Il profeta muto di Joseph Roth, si intona al suo cappotto. A contornare la caricatura di un viso in primo piano, c’è infatti un bordino verdeacqua, quasi lo stesso colore dello spolverino che le arriva fino alle ginocchia. Alza gli occhi, i nostri sguardi si […]

Il silenzio dell’onda [Roma]

Deve essere salito sulla metro B qualche fermata dopo di me, ma lo noto solo quando ha già preso posto nel vagone. In realtà i posti a sedere sono tutti occupati, quindi l’uomo viaggia in piedi, appoggiato con la schiena ad un sostegno e con il busto chino su Il silenzio dell’onda di Gianrico Carofiglio. […]

Conta su di me [Roma]

È seduto accanto a me, ma non dall’inizio del viaggio. È salito sulla linea B1 dopo un paio di fermate dal capolinea di Conca d’Oro ed ha occupato il sedile accanto al mio con molta discrezione, quasi senza toccarmi. Mi accorgo che tiene in mano in libro solo dopo un altro po’ di fermate, presa […]

Il boss è solo [Roma]

Inizia il suo tragitto in piedi, nella zona del vagone senza sedili. A Termini la metro B si svuota e l’uomo si accomoda nel posto a lui più vicino. In quei pochi secondi ha chiuso il libro, tenendo il segno con le dita, ma appena è seduto lo ha riaperto. Non appoggia la schiena, ma […]

Sangue, sesso, soldi [Roma]

È proprio davanti a me, l’ultimo fra i tre lettori pendolari che sono riuscita ad individuare. Sale con me, al capolinea di Conca d’Oro della metro B1 e si posiziona sul sedile più esterno della fila, quello contiguo alle porte. Il braccio sinistro è adagiato sul sostegno ed il gomito sporge un po’ di lato. […]

L’utopia incarcerata [Roma]

  Sembra straniera a giudicare dai tratti del viso e dal colore dei capelli. È una signora piuttosto anziana, sicuramente al di sopra della sessantina, anche se il ciuffo biondo che le spunta fuori dal cappuccio potrebbe ingannare. Siede sul sedile più esterno della sua fila, in uno degli ultimi vagoni della Roma-Lido. Ha la […]

Open [Roma]

Alla fermata di Tor di Valle stranamente non scende nessuno. Di solito è una stazione in cui i passeggeri della Roma-Lido si riversano in molti. Ma oggi sale sul vagone solo un uomo: sulla sessantina probabilmente, con un berretto blu a coprire il capo e un giubbotto pesante dello stesso colore. Indossa un guanto nero […]

Memorie di Adriano [Roma]

Anche sabato pomeriggio, la stessa storia. I posti a sedere sulla Roma-Lido sono tutti occupati, ma c’è ancora spazio per stare in piedi. Una ragazza mora, con leggins neri ed un lungo foulard colorato intorno al collo, sta leggendo Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar, mentre si tiene ad un supporto laterale. Non deve essere […]

La strada verso casa [Roma]

Una ragazza bionda viaggia in piedi sulla Roma-Lido. Con una mano si regge in alto ai sostegni, con l’altra tiene La Strada Verso Casa di Fabio Volo. Di tanto in tanto stacca un attimo la mano per voltare pagina e riesce a mantenere un precario equilibrio. Pende leggermente da un lato con il corpo visto […]

Seta [Roma]

La Roma-Lido è stracolma come ogni mattina, ma i fortunati che salgono al capolinea riescono sempre a trovare posto. Lui è tra questi. Ragazzo giovane, capelli chiari, occhiali ed un po’ di barbetta, siede presumibilmente vicino alla sua ragazza, con la quale ogni tanto scambia una parola e un sorriso, distraendosi dalla lettura. Non sembra […]