Archivio dell'autore: Riccardo Tommasini

Il Sigillo della Nuova Atlantide [Milano]

07:47 Un signore sulla quarantina tutto fasciato e con cappello. Queste mattine non perdonano nemmeno gli assidui lettori. Tiene il libro con una sola mano mentre l’altra è in tasca al riparo dal freddo. Mantiene ferma la grande borsa tra le gambe. E’ un lavoratore, ma non trascura il tempo del viaggio, non si arrende […]

Margherita Dolcevita [Milano]

Una ragazza alta, gira senza la borsa. Legge sorretta dalla porta. La metro è quella verde ed a quest’ora sono tutti ancora un po’ assonnati. C’è stranamente silenzio e la lettura viene spontanea. Risorge dal suo libro quando arriva a destinazione e scendendo si confonde tra la folla.

Anna Karenina [Milano]

Una signora tra i 40 e i 50 anni. Legge in piedi appena di fronte a me. E’ leggermente sbilanciata all’indietro. Il libro, Anna Karenina di Leo Tolstoy, ed una borsa fanno da contrappeso, mantenendola in uno strano equilibrio, permettendole di continuare la lettura e scordarsi del mondo.

Sabato [Milano]

Un signore sulla trentina, legge appoggiato alla porta scorrevole. Rimane isolato dai rumori mattutini grazie alla musica diffusa dai suoi auricolari. L’attenzione per la lettura è tanta ma viene bruscamente interrotta quando sfugge il segnalibro di mano. Rapidamente lo raccoglie e ritorna al suo libro.  Sabato, Ian McEwin, attende rilassato l’arrivo della sua fermata.

Storie Proibite di Una Geisha [Milano]

Una signora legge con eleganza che attira attenzione. La metro è La Rossa, primo vagone. Indossa molti bracciali che tintinnano quando cambia pagina. Tra le mani tiene il libro leggermente inclinato per rimanere composta, atteggiamento d’altri tempi. Il libro che l’accompagna è Storie Proibite di Una Geisha, di Mineko Iwasaki.

Hyperversum [Milano]

Un ragazzo giovane, al massimo 20 anni, legge senza tenersi sorretto dalla gente stretta dentro l’ultimo vagone. Salva lo spazio tenendo la borsa in mezzo alle gambe, mentre tiene il libro all’altezza della spalla, non disturba con la sua lettura da equilibris. È faticoso, ma vale la pena.

Il Lercio [Milano]

Un ragazzo di circa 20 anni, probabilmente sta andando all’università. Legge sulla banchina da solo e non si scompone quando arriva un amico. Un saluto e qualche battuta  anticipano una lettura promessa, entrambi si immergono tra le pagine dei loro romanzi. Per lui  Il Lercio di Irvin Welsh.

Kafka sulla Spiaggia [Milano]

8.25 Un ragazzo sulla trentina, tiene il segnalibro stretto tra le dita e lo preme tra le pagine,forse è un po’ nervoso. Indossa una giacca grigia, è sicuramente diretto al lavoro. Le sue gambe sono tese, pronte a scattare all’arrivo della fermata. Appoggiato sulle ginocchia c’è Kafka sulla Spiaggia di Murakami.

Il Maestro Magro [Milano]

Un libro preso in biblioteca, non stupisce che a leggerlo sia una signora dall’aria materna. Sportiva nel vestire e nella lettura, apre e chiude il volume per vedere come evolve il suo viaggio. Legge Il Maestro Magro di Gian Antonio Stella

Fai Bei Sogni [Milano

 Una signora tra i trenta e i quaranta. Indossa cappotto leggero e una capiente borsa viola dondola dalla sua spalla sinistra. Bilancia quel movimento aggrappata ad un sostegno, mentre l’altra mano tiene il soggetto della sua attenzione: Fai Bei Sogni di Massimo Gramellini.

Sonata a Kreutzer di Leone Tolstoj [Milano]

Non ha più di diciotto anni questo ragazzo. Porta i capelli lunghi raccolti dietro in una coda. Legge in piedi, non si tiene. Ha la faccia contratta e il braccio teso, ma avvolge il libricino con dolcezza: Sonata a Kreutzer di Leone Tolstoj

Norwegian Wood [Milano]

14:24 Un uomo sulla trentina in equilibrio su i talloni, legge senza alcun appiglio. La metro è quella verde. Viaggia leggero, con una piccola borsa. Non presta attenzione alle tappe del viaggio, deve essere un assiduo frequentatore di questa linea, la verde. Dopo qualche minuto, come se nulla fosse si avvicina alle porte, finisce la […]

Infinite Jest [Milano]

19:59 Un libro grande, di David Foster Wallace, Infinite Jest. A leggerlo è un ragazzo tra i venticinque e i trent’anni. Ha la barba lunga, legge composto.  Appoggia  il grosso volume su una borsa nera. Studia o lavora? Dalle mani non si capisce. Come noi è  alle prime pagine, lui del libro, noi del lettore.

Il Leopardo [Milano]

 08:02  Ragazza avrà al massimo 20 anni. Legge con il libro sulla borsa, le dimensioni dicono che studia. Ha una sciarpa rosa abbinata ad un cappotto pesante. Tra le mani tiene Il Leopardo di Jo Nesbø. Lo legge circospetta, aspettando la sua fermata, che arriverà tra pochi minuti. Ci sarà spazio per qualche altra parola?