Archivio dell'autore: Francesco Foresta

Le luci nelle case degli altri [Forlì]

Una ragazza dagli occhi attenti e curiosi passa metà viaggio a spostarsi i ricci biondi che le oscurano la vista della fauna del treno del lunedì mattina; quando poi se ne stanca, tira fuori Le luci nelle case degli altri di Chiara Gamberale, lo piega a metà e inizia a leggere, grattandosi il collo ogni tanto con il segnalibro a forma di piuma che non sapeva dove appoggiare.

ENG: Wit And Wisdom [Cesena, IT]

On the train which is returning from the sea, a middle-aged lady in her beachwear has a book in her hands. It is nearly opened like she doesn’t want to ruin the glue of the paperback edition: She reads Wit and Wisdom by Oscar Wilde. She doesn’t seem very interested on what She is reading and the feeling is as if she had chosen the wrong book from the bookshelf before going out this morning.

Ballando nudi nel campo della mente [Ferrara]

Un cinquantenne dal folto pizzetto che ha tutta l’aria di essere un professore, è seduto sulla panchina di marmo al binario 4 in attesa del treno per Bologna. Dal taschino della camicia rosa tira fuori un paio di occhiali da lettura dalla montatura sottile e recupera dalla tasca anteriore della valigia Ballando nudi nel campo […]

Il giovane Holden [Imola]

Un ragazzino in completo militare sgualcito legge con bocca semiaperta Il giovane Holden sul treno che va a Bologna; guarda molto spesso fuori, impaziente di arrivare, mentre la lettura procede lentamente.

La mia seconda vita [Forlì]

Una donna coi capelli color paglia e non molto lunghi sta dormicchiando appoggiata al finestrino, con addosso la sua giacca leggera come fosse una coperta; da sotto esce una mano che tiene ancora stretto il libro che stava leggendo prima di crollare: La mia seconda vita di Christiane Felscherinow. Dati i suoi occhi truccati con […]

Il ritratto di Dorian Gray [Faenza]

Pantaloni neri strettissimi, scarpe di tela rosse, piercing al naso, capelli neri con meches rosse. I dettagli sembrano quasi inutili in questa ragazzina che sembra la copia di molte altre della sua età; ciò che però la distingue e che alla fine rimane di lei è il libro che sta leggendo, Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde […]

L’aleph [Forlì]

Quattro ragazzi, quattro studenti fuori sede, discutono animatamente delle loro città di origine, con una malinconia lancinante nelle loro parole e nei loro silenzi tra un discorso e un altro, coadiuvata dalla settimana che incombe. Uno di questi nei momenti di pausa legge qualche passo de L’aleph di Borges, fino all’inizio di un nuovo racconto dei […]

Siddharta [Faenza]

Se ne sta accovacciata tenendo la schiena dritta sulla colonna del binario 3, lontana dalla massa di studenti e lavoratori che aspettano il treno per Bologna, in gonna blu, giacca di pelle e scarponcini neri. Tira un vento forte, vento caldo, vento di Sahara che porta con sè sabbiolina rossa quasi impalpabile, ma lei se […]

Diario di un sopravvissuto agli zombie [Faenza]

Una giovane punk sta rovistando nella borsa militare in tinta con le calze: dopo averci trovato un anello argento che si infila al pollice con un fare sorpreso, pesca un libro tutto rovinato, Diario di un sopravvissuto agli zombie, il diario di scuola Smemoranda e uno specchietto in cui controlla l’ordine dei capelli corti a spazzola. Noto […]

Splendore [Faenza]

Sono le 8 di un piovoso e scuro lunedì mattina e l’attesa del treno risulta ancora più estenuante del solito. Da una borsa viene estratto un grosso libro dalla copertina rosa, Splendore di Margaret Mazzantini, che stacca col bordeaux dello smalto della proprietaria; è alle ultime pagine del romanzo, pagine che la lettrice segue col fiato […]

Il linguaggio segreto dei fiori [Forlì]

All’arrivo del treno a Forlì la prima cosa che colpisce nell’apertura della porta è la pettinatura, un crocchio alto di capelli neri che svetta, per poi passare all’acidulo profumo dolce che investe il piccolo vagone, notando infine gli stivali alti grigi, il trucco pesante e il chewing gum masticato con forza e rumore. In pochi […]

Cinquanta sfumature di rosso [Faenza]

Una ragazza dai lunghi orecchini pendenti bianchi sta leggendo la versione economica di uno dei best seller dell’anno scorso, Cinquanta sfumature di rosso, senza lasciar trasparire alcuna emozione. Nel frattempo tre signore sulla sessantina, ben tenute, camminano avanti e indietro per la stazione in attesa del treno per Firenze, buttando spesso un occhio alla lettrice, […]

Gente di Dublino [Faenza]

Alle sette del lunedì mattina, l’atrio della stazione è una scena particolare: la maggior parte delle persone versa in uno stato catatonico e il rumore è ridotto allo sferragliare dei treni e alla voce meccanica di Trenitalia; se poi la stazione è illuminata dai primi raggi di sole della giornata gli effetti si vedono ancora […]

Ogni mattina a Jenin [Faenza]

Ci sono lettori, spesso abituali, che possono risultare difficili da inquadrare, come quelli che ad esempio tengono nascosta la copertina del libro in lettura: uno di questi è un signore sulla cinquantina, brizzolato e con una barba non molto lunga ma folta che ogni mattina incontro in stazione seduto intento a leggere. L’uomo ha il […]