Tag Archives: 24ore

978-88-541-7299-9

L’arte di ottenere rispetto [Faenza]

A volte fa quasi effetto scoprire che una delle persone che ogni mattina vedi al binario in attesa del tuo stesso treno e che solitamente non svolge attività più intelligente di un continuo controllo ossessivo dei maggiori social network, tiri fuori dalla borsa un libro. Se poi l’autore di quel libro è Arthur Schopenhauer, l’effetto risulta […]

download

Scemo come tuo padre [Cesena]

Che la forma dei sedili dei treni regionali non sia stata approvata dall’Associazione Italiana Ortopedici è una cosa immaginabile; ma che in molti nei lunghi viaggi pendolari giornalieri, forti dell’assenza del divano di casa, riescano a farseli diventare comodi, è un’altra. Tutto questo ha un prezzo: l’assunzione di posizioni strane, ai limiti del grottesco; noi […]

Ogni mattina a Jenin [Faenza]

Ci sono lettori, spesso abituali, che possono risultare difficili da inquadrare, come quelli che ad esempio tengono nascosta la copertina del libro in lettura: uno di questi è un signore sulla cinquantina, brizzolato e con una barba non molto lunga ma folta che ogni mattina incontro in stazione seduto intento a leggere. L’uomo ha il […]

copertina-luomo-che-sussurra

L’uomo che sussurra ai potenti [Roma]

Scesa dalla metropolitana mi avvio verso la fermata dell’autobus che, proprio in quel momento, sta arrivando. Mi affretto, do e ricevo qualche spinta nel farmi largo tra la piccola folla ferma ad aspettare, fortunatamente l’autobus non è pieno e riesco a sedermi. Il mio dirimpettaio è un signore distinto, brizzolato, di mezza età, cappotto e […]

Gli sdraiati [Roma]

Il venerdì è come il collo di un imbuto in cui si concentra tutta la stanchezza accumulata durante la settimana. Sarà per questo che il venerdì fatico particolarmente a fare quel che mi sforzo di fare dal lunedì al giovedì: svegliarmi nel più breve tempo possibile ed affrettarmi a raggiungere la metropolitana per non arrivare […]

Teatro I [Faenza]

Di prima mattina non è inusuale trovare lettori che contemporaneamente svolgono anche pratiche di lavoro; un uomo sulla cinquantina, capelli tendenti all’argento e barba corta bianca apre il libro che ha sulle ginocchia, Teatro I di Harold Pinter, per poi prendere dei fogli di lavoro da una valigetta e segnarci sopra alcune cose a matita. […]

L’insostenibile leggerezza dell’essere [Faenza]

Appena il treno lascia la stazione, una ragazza trova un posto imbucato e, goffamente, riesce ad arrivare a sedercisi prima di altri. Si raccoglie i voluminosi capelli ricci in uno chignon alto, lasciando scoperto il collo chiaro e, dopo essersi aperta la giacca verde militare, estrae dalla sua ventiquattrore in pelle un libro, L’insostenibile leggerezza dell’essere […]

Crimini imperfetti [Forlì]

Uomo, giacca in cotone, occhiali rigati, borsa da lavoro e ginocchio atto a tenere sollevato il libro, una raccolta di gialli di Massimo Lugli, Crimini imperfetti. Il lettore, sulla quarantina, legge voracemente nonostante in quella carrozza il silenzio sia un optional, tra sferragliamenti e persone che per parlare fra loro si lanciano urli. Il suo […]

La profezia dei Romanov [Faenza]

Il treno in versione multicolor si ferma al binario 5 invece del 4 dato che, essendo casualmente in anticipo, deve dare la precedenza a passare. Mentre il capotreno chiacchiera fuori dalle porte, un uomo di mezz’età in stato di evidente agitazione, non riesce a star fermo al suo posto: appoggia il libro a faccia in […]

Se gioventù sapesse [Pavia]

Treno da Pavia a Milano. Sale un giovane sui trent’anni, elegante ma disinvolto, i braccialetti di stoffa smentiscono la giacca gessata da posto di lavoro. Siede scomposto, magro, riccio. Dopo un po’ tira fuori un libro dalla ventiquattr’ore e inizia a leggere. Poi si interrompe, mette via il libro, guarda fuori dal finestrino. Sembra inquieto. […]

Il sogno del soldato bambino

Libro: Il sogno del soldato bambino, di Peer Basharat. Lettore: Uomo, circa 50 anni. Vestito in completo scuro, capelli bianchi e viso stanco che reclama la rasatura quotidiana.  Il lettore entra e si rifugia nell’angolo meno frequentato del vagone. Si sistema in piedi con la 24ore di pelle saldamente incastrata fra le gambe. E’ tutto […]

L’enigma dei numeri primi

Libro: L’enigma dei numeri primi, di Marcus Du Sautoy. Lettore: Uomo, sui 60 anni. Magro, capelli lievemente bianchi. In mano una 24ore marrone, controllava il tempo su un orologio vecchio stile a quadrante grigio perla. Delle persone presenti in banchina a Castro Petrorio è stato l’ ultimo a salire  nel vagone, sospetto per godersi l’appoggio […]