Archivi tag: libri stranieri

Il Desiderio Di Essere Come Tutti [Roma]

Mi sembrava strano non essermici ancora imbattuta! Ed eccolo finalmente, tra le mani dell’anziana signora seduta di fronte a me sul vagone semivuoto e freddo come una cella frigorifera: si tratta dell’ultimo Premio Strega, Il desiderio di essere come tutti. Mi soffermo a fissarne il titolo e rifletto sul fatto che di norma si prova […]

Il grande libro del feng-shui [Novara]

Letteralmente vento e acqua, il feng shui è l’arte di vivere in armonia con la terra e di trarre il maggior beneficio, pace e prosperità dall’essere al momento giusto nel posto giusto. Io e lei ci ritroviamo un sabato pomeriggio, al binario 4A della stazione di Novara, con lo sguardo rivolto al binario opposto mentre guardiamo il treno per Domodossola partire. Sono le 15 e 18 minuti, e capiamo solo allora di essere entrambe nel posto sbagliato, al momento sbagliato. Non esattamente in maniera …

La vita mistero prezioso [Roma]

Sulla metro B diretta a Laurentina salgono a Termini i soliti numerosi passeggeri. Quando però si è seduti al proprio posto e per di più immersi nella lettura c’è il rischio di non notare nulla. Così la donna dai capelli rossicci che tiene il naso conficcato tra le pagine de La Vita Mistero Prezioso di Daisaku […]

Mistborn: The well of ascension [Vienna]

Siamo a fine giornata e il tram 33 è pieno. Le porte si aprono e lui sale per primo. É visibilmente irritato: piove ininterrottamente da stamattina e l’aria è umida e caldiccia. Come biasimarlo. Qualcosa dev’essere andato storto oggi: forse il sovraccarico prefestivo in ufficio, forse la spossatezza da routine urbana e la voglia di uscire dal grigiume metropolitano. Magari vorrebbe solamente arrivare al divano di casa. Si abbandona al sedile e lascia cadere sciattamente la ventiquattrore sul pavimento bagnato …

Tempesta di spade [Torino]

Torino, fermata metro Rivoli. Il traffico da entrata in ufficio è passato e siamo in pochi ad aspettare sui binari. Non mi guardo molto attorno; nascondo i segni di una nottata afosa dietro due lenti nere e osservo fuori fuoco la metro di fronte partire in direzione Fermi. Un ragazzo si avvicina e occupa lo spazio tra me e le porte di vetro. Noto una figura alta, uno zaino, le scarpe di Steve Jobs. Non ci avrei fatto caso, se non fosse che continua a passarselo di mano in mano. Non é impresa facile scoprire il titolo del libro che, una volta saliti in metro, nasconde sottobraccio: …

BOOKSELFIE: KHALIMERA [VIENNA]

Pilgramgasse, quinto distretto. Una ragazza sbuca dall’angolo dietro la fermata; lancia uno sguardo al numero dell’autobus in partenza e un rapido cenno all’autista che le apre la porta. Non sempre le viene riservata questa gentilezza, ma il semaforo rosso le da una mano stamattina. Attraversa tutto il veicolo fino a trovare posto sul fondo e sospira una volta seduta. Da quando si è trasferita a Vienna si sforza d’esser puntuale per non dover affrontare sguardi di disappunto. Con qualche affanno alle volte, ma ce la fa. L’arte di essere in movimento …

A proposito di lei [Forlì]

Sul regionale il nervosismo è abbastanza palpabile: il treno ha fatto molte fermate non previste e ora viaggia, a metà del suo lungo tragitto Piacenza-Ancona, con 55 minuti di ritardo; praticamente in coda ha l’altro regionale, quello dell’ora successiva. Una donna di piccola statura, per la prima parte del mio tragitto silenziosamente presa da A proposito […]

Social Intelligence [Bari]

Arrivo in stazione troppo tardi per il treno appena passato e troppo in anticipo per quello successivo. Mi siedo sulla panchina affianco ad una ragazza intenta a parlare al telefono, jeans e maglietta nera, sneakers dai lacci viola, capelli ricci e neri in un moderno taglio corto asimmetrico. La telefonata ha evidentemente interrotto la lettura di Social Intelligence di Daniel Goleman, rimasto aperto con …

A sud di nessun nord [Civitanova Marche]

Il treno viaggia pieno in direzione Bologna. Trovo posto a sedere su un seggiolino in corridoio e mi spingo verso il finestrino per non ostruire il continuo viavai. Fuori, la costa adriatica si fonde in una macchia chiaroscura di sabbia gialla e mare mosso. Di fronte a me, oltre la porta di vetro dello scompartimento, un ragazzo siede rilassato: ha uno sguardo sprezzante e piuttosto svogliato incorniciato da tanti capelli ricci e scuri. Indossa una giacca di pelle nera doppiopetto, jeans e …

Ballando nudi nel campo della mente [Ferrara]

Un cinquantenne dal folto pizzetto che ha tutta l’aria di essere un professore, è seduto sulla panchina di marmo al binario 4 in attesa del treno per Bologna. Dal taschino della camicia rosa tira fuori un paio di occhiali da lettura dalla montatura sottile e recupera dalla tasca anteriore della valigia Ballando nudi nel campo […]

Il giovane Holden [Imola]

Un ragazzino in completo militare sgualcito legge con bocca semiaperta Il giovane Holden sul treno che va a Bologna; guarda molto spesso fuori, impaziente di arrivare, mentre la lettura procede lentamente.

La mia seconda vita [Forlì]

Una donna coi capelli color paglia e non molto lunghi sta dormicchiando appoggiata al finestrino, con addosso la sua giacca leggera come fosse una coperta; da sotto esce una mano che tiene ancora stretto il libro che stava leggendo prima di crollare: La mia seconda vita di Christiane Felscherinow. Dati i suoi occhi truccati con […]

Il ritratto di Dorian Gray [Faenza]

Pantaloni neri strettissimi, scarpe di tela rosse, piercing al naso, capelli neri con meches rosse. I dettagli sembrano quasi inutili in questa ragazzina che sembra la copia di molte altre della sua età; ciò che però la distingue e che alla fine rimane di lei è il libro che sta leggendo, Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde […]

Donne che corrono coi lupi [Vienna]

Donne che corrono coi lupi é una di quelle letture che ci si dovrebbe passare tra amiche, tra madre e figlia, da sorella a sorella. Sorelle di anima, sorelle di sangue, poco importa. Clarissa Pinkola Estés ha creato una guida, un viaggio nel femminile che ci unisce tutte quante nel nostro essere donne. É un […]