Tag Archives: pendolari

9788807885587_quarta

La prosivendola [ROMA]

Legge e sorride tra sé. Si auto compiace della sua lettura. Forse Pennac fa questo effetto. Sta leggendo il suo La Prosivendola, mentre viaggia verso il capolinea della metro Jonio. E nonostante la metro sia ormai piena di posti a sedere, la donna rimane in piedi, rapita dalla lettura ed in una posizione in cui […]

9788807900266_quarta-448x698_q100_upscale

Le affinità elettive [ROMA] 

Sulla linea Roma-Viterbo, in direzione piazzale Flaminio, è una delle poche volte che trovo posto a sedere. Di fronte a me, una donna è occupata nella lettura di Le affinità elettive di Goethe, libro di cui è appena alle prime pagine. Si porta frequentemente la mano sul viso, attorno alla bocca, mentre l’altra tiene il […]

IMG_2481

Nessuno si salva da solo [ROMA] 

 L’atmosfera sulla metro B verso Rebibbia è piacevole questa mattina. Un musicista allieta il viaggio con il suo jazz, il sole penetra tra i finestrini e i passeggeri siedono composti, intenti a smanettare con il loro cellulare o a leggere un romanzo, come la signora che noto di fronte a me. Avrà una quarantina d’anni, […]

image

L’amica geniale [ROMA] 

È fisiologico avere le idee confuse di prima mattina. In particolare se, come ogni mattina, si è passeggeri della metro B1 sin dal capolinea di Jonio fino ad una fermata ignota. La lettrice che mi si siede di fronte deve trovarsi evidentemente preda di questi scombussolamenti. Estrae infatti il romanzo di Elena Ferrante, L’amica geniale, […]

IMG_2353

Il segreto del tredicesimo apostolo [ROMA]

 Non ho mai preso la metro B1 a Jonio senza sedermi. Stamattina deve esserci il pienone. E tra i passegeri seduti, molti sono lettori. Focalizzo la mia attenzione su un signore in giacca e cravatta, piuttosto corpulento. Tiene sulle gambe una ventiquattrore che gli fa praticamente da leggio per il romanzo nel quale è immerso. […]

IMG_1885

Introduzione alla PNL [ROMA]

Il caldo di questi giorni impone di uscire sbracciati anche la mattina. La ragazza appoggiata alla parete ed in attesa, come tutti, della metro B1 a piazzale Jonio, indossa infatti una camicia senza maniche di colore chiaro. Scendendo dalle scale mobili e notando l’assenza del treno sul binario, si ferma in una posizione arretrata, posa […]

IMG_1876

Niente di vero tranne gli occhi [ROMA]

 La metro B1 di Roma ha cambiato da poco capolinea, ma continua ad essere assiduamente frequentata nelle ore di punta. Relegata ad un angoletto ed appoggiata ad una parete imbrattata del vagone, una ragazza molto giovane, sui vent’anni,  con una grande borsa verde ed una maglia dal gusto hawaiano è assorta nella lettura del romanzo […]

IMG_1688

Sentire [ROMA]

Non credo che gli occhiali da sole indossati dalla lettrice fossero quelli idonei alla visione dell’eclissi solare, ma sembrano senza dubbio molto coprenti, scuri e dalle lenti ampie. I capelli biondi e raccolti le conferiscono un’aria molto composta, suggerita anche dalla matita rossa che usa di tanto in tanto per appuntare qualcosa sul libro tra […]

5107_IlValzerdegliaddii_1253802443

Il valzer degli addii [Faenza]

Il mio viaggio si conclude così: nella stazione di partenza. È mattina e aspetto un treno che solitamente non prendo, quello dell’ora successiva; l’aria di metà marzo è ancora fresca ma inizia a trasparire quel filo di calore che porta alle mille novità della primavera che sta lentamente ma efficacemente sconfiggendo il Generale Inverno. Mi sembra […]

camilleri morte in mare aperto

Morte in mare aperto [MILANO – TORINO]

Il Regionale Veloce delle 18.18 sta per lasciare Milano in non perfetto orario, zeppo di pendolari che rientrano a fine giornata. Ognuno ha l’aria di volersene stare un po’, finalmente, assieme a se stesso; soli, si fa per dire, con i propri pensieri. Dopo una lunga passeggiata, vinco a sorpresa un posto a sedere (con vista) e inizio a leggere il mio libro con la serenità della vittoria. Un ragazzino arriva dopo pochi minuti con un sorriso …

IMG_1647-1

Il grande Gatsby [ROMA]

Deve essere salita sul vagone immediatamente all’arrivo della metro a Conca d’Oro, dato che è accomodata tranquillamente sul sedile e sembra esserlo da tempo. Una borsetta leggera color vaniglia e dai lunghi manici è adagiata sulle sue ginocchia. Le gambe sottili sono avvolte in un paio di pantaloni argentati ed il volto, dalla carnagione decisamente […]

cover

Le scelte che non hai fatto [VERCELLI]

Quando salgo sul treno è seduta con un libro chiuso sulle ginocchia e lo sguardo perso nel vuoto. È una donna sui quarantacinque anni e indossa un maglione arancione vistoso come i suoi orecchini. Al polso ha numerosi bracciali, che tintinnano contro il grosso orologio quando si porta dietro l’orecchio una ciocca dei capelli grigi tagliati a caschetto. Quando il treno parte si agita un po’ sul sedile, guarda fuori dal finestrino, controlla l’ora, non mette via il libro ma non lo legge […]

71GW8jeBnkL

Breve storia della moda in Italia [Faenza]

In molti, se non chiunque, nato dagli anni ’60 in poi hanno desiderato, avuto o anche solo sfogliato il Manuale delle Giovani Marmotte: mi ricorderò sempre la faccia dei bambini felici, anche solo quelli di quindici anni fa, nello sfogliarlo pieni di curiosità verso il mondo che li circonda. Lei, ragazza poco più che ventenne […]

978-88-541-7299-9

L’arte di ottenere rispetto [Faenza]

A volte fa quasi effetto scoprire che una delle persone che ogni mattina vedi al binario in attesa del tuo stesso treno e che solitamente non svolge attività più intelligente di un continuo controllo ossessivo dei maggiori social network, tiri fuori dalla borsa un libro. Se poi l’autore di quel libro è Arthur Schopenhauer, l’effetto risulta […]