Archivi tag: pendolari

L’arte di ottenere rispetto [Faenza]

A volte fa quasi effetto scoprire che una delle persone che ogni mattina vedi al binario in attesa del tuo stesso treno e che solitamente non svolge attività più intelligente di un continuo controllo ossessivo dei maggiori social network, tiri fuori dalla borsa un libro. Se poi l’autore di quel libro è Arthur Schopenhauer, l’effetto risulta […]

Le testament français [Faenza]

La mattina non è certo delle migliori: temperature prossime allo zero, pioggia ininterrotta che scende da un cielo cupo e scuro che promette poco di buono e ritardi sulla linea; a differenza di altri giorni in cui i più temerari si presentano al binario anche con largo anticipo, oggi la sala d’attesa è stipata di […]

La regola dell’equilibrio [ROMA]

Non godo di un punto di vista privilegiato nell’osservazione di questa lettrice. Siede lungo la mia stessa fila di posti, solo che c’è un’altra ragazza a frapporsi tra noi. Ah ecco, la ragazza sta scendendo. Forse riesco a scorgere qualcosa in più oltre alla copertina del libro… La lettrice sembra essere giovane, sulla trentina, è […]

Burton racconta Burton [Forlì]

Riuscire a trovare un posto a sedere alla prima fermata che il treno fa da quando si è saliti è questione di tattica, fortuna e cattiveria: in questo caso ci sono riuscito, sedendomi davanti ad una assonnata studentessa dallo sbadiglio facile e ad una ragazza riccia dagli occhi color ghiaccio e semplici orecchini di perla. Proprio quest’ultima, […]

Un indovino mi disse [ROMA]

La donna entra nel vagone della metro B1 a Conca d’Oro, rivolge lo sguardo ai sedili, tutti inesorabilmente occupati, e con un sospiro si rassegna alla prospettiva di un viaggio in piedi. Capelli biondi e sciolti, vestita con pantaloni ed un paio di ballerine scure, forse blu notte, di quelle con un minimo di tacco. […]

Cigni selvatici [Faenza]

Mimetizzarsi è una tecnica molto importante che permette ad animali più deboli di ingannare i loro predatori; in inverno anche le persone ferme sul binario ad attendere il treno sono “mimetizzate” in quell’intricato insieme di sciarpe, cappelli, giacche e guanti per tentare di “ingannare” la temperatura negativa in gradi Celsius. Una ragazza è appoggiata alla colonna, una […]

Premiata Ditta Sorelle Ficcadenti [Cesena]

La cosa bella del treno delle 17.09 è che parte poco lontano, più precisamente a Rimini; quindi, prima di riempirsi e diventare un carro bestiame rimane relativamente vuoto per alcune fermate. A Cesena infatti, i posti liberi tra cui scegliere, specie se in fondo al treno, sono molti, mentre a Forlì le carrozze già straripano. Salito […]

Illusioni d’amore [ROMA]

È alquanto comico osservare una lettrice circondata da smartphonisti: mentre questi ultimi sono impegnati a giocare a Solitario, Candy Crush o navigare su Facebook dai loro schermi illuminati e di vari colori, la donna tiene tra la mani un libro che è invece quasi monocromatico. L’inchiostro nero risalta sulle pagine ingiallite e anche la copertina di […]

The rise and fall of the great powers [Forlì]

Non è nulla di particolare, di non ancora visto o visto saltuariamente: lo studente sale sul treno pieno dell’ora di pranzo del venerdì e, senza nemmeno degnare di uno sguardo i posti a sedere, si va a posizionare dal lato opposto alla salita, appoggiato alle porte. Non è nemmeno qualcosa di strano vedergli tirare fuori […]

Le idi di marzo [ROMA]

La temperatura esterna è piuttosto rigida e i passeggeri entrano nel vagone tutti abbardati, con sciarpa, guanti, giubbotto pesante. Si sistemano nei posti a sedere, si spogliano o rimangono vestiti. Chi sembra non risentire del freddo al di là dei finestrini è una giovane donna con i capelli lisci ad altezza spalle, taglio a caschetto. […]

Il Mercante Di Luce [ROMA]

Capolinea della metro B1. Il treno, pronto sul binario, lentamente si sta riempiendo. Io ed un’altra pendolare ci sediamo l’una di fronte all’altra. Quasi simultaneamente tiriamo fuori dalle rispettive borse il nostro compagno di viaggio. Sarà che la copertina del suo libro è un po’ scura ed inclinata verso il basso, sarà che la mia […]

Il guardiano del faro [Forlì]

Da fuori, sembra una tipica mamma, ma pendolare. Non ha nemmeno una bellezza particolare che rimane in risalto rispetto al resto: capelli ricci e corti rossi, dalle due alle tre borse appoggiate nel sedile vuoto accanto al suo e semplicissimi jeans e maglione addosso, con una leggera sciarpa di lana sopra. Appoggiato sul palmo aperto della […]

Non solo amore [ROMA]

In uno dei primi vagoni della metro B1, al capolinea di Conca d’Oro, siede una donna di cui difficilmente riesco ad individuare il volto. La carrozza è infatti piena e ad ogni sostegno è appoggiata più d’una persona. Una ragazza dal cappotto blu elettrico mi nasconde il viso della lettrice, della quale invece rimane scoperto […]

The Readers Club: Le luci nelle case degli altri/Siddartha [ROMA]

Seduti alle due estremità opposte della fila di posti su un vagone della metro B1 al capolinea di Conca d’Oro, un uomo e una donna sono intenti nella lettura. Lei legge una scrittrice, Chiara Gamberale, Le luci nelle case degli altri; lui ha scelto un uomo, grande scrittore, Herman Hesse, di cui sta leggendo Siddartha. […]