Archivi tag: pendolari

Smith&Wesson [ROMA]

Ora di punta. Piazza Cavour. Il sole è tramontato e i giardini di fronte alla Corte di Cassazione sono presi d’assalto dai bambini, che giocano a pallone mentre i genitori chiacchierano sulle panchine poco distanti. Per raggiungere la metro B devo arrivare prima alla fermata Lepanto e poi fino alla stazione Termini. Riesco a malapena […]

Solea [Faenza]

Anche questa volta una lettrice, anche questa volta su un treno regionale serale che si fa da parte per far passare l’ennesimo Frecciarossa; in risalto non ci sono però solo i capelli corti castani e completamente arruffati o le occhiaie scavate, è soprattutto il modo in cui “legge” questo libro. No, non si tratta di una […]

Mille splendidi soli [ROMA]

Legge in piedi, appoggiata ad un sostegno rosso della metro B, Mille Splendidi Soli di Khaled Hosseini. Capelli biondi a caschetto e una sciarpa molto ampia decorata con motivi floreali intorno al collo. Vestiti scuri e stivali neri completano il suo abbigliamento. A Termini la metro si svuota, i sedili si liberano. La donna adocchia […]

Allegiant [Faenza]

Questa volta la lettrice non è illuminata dalla luce del giorno, nemmeno quella grigia di inizio novembre: è infatti sera e il treno è pieno di pendolari di ritorno a casa dopo anche più di dieci ore fuori. La signora è sui quaranta, scarpe alte azzurre, in gonna bianca a frou frou e una sgualcita […]

Outland Rock [Cesena]

Dei problemi dei “Treni ad alta frequentazione” ne abbiamo già parlato e nemmeno oggi la situazione è tanto rosea: gente ovunque che occupa indefinitamente ogni angolo possibile. In questo marasma di persone che potrebbe aiutarci a trovare l’anello mancante tra l’uomo e l’animale non evoluto, c’è un ragazzo biondo dall’aria nordica, con piccoli occhi neri ma sopratutto, dettaglio […]

Il linguaggio segreto dei fiori [ROMA]

In questi ultimi giorni il clima della capitale è cambiato drasticamente e l’abbigliamento dei pendolari ne è la testimonianza. La signora indossa infatti un giubbetto scuro che pare essere abbastanza pesante, una sciarpetta di cotone incorniciata dalla chiusura lampo della giacca, jeans e scarpe chiuse. Siede vicino ad una persona che conosce, ma non si […]

Il sentiero dei nidi di ragno [Cesena]

Il treno è di quelli a due piani, meglio noto anche come treno ad alta frequentazione, ancor più noto come terrore dei pendolari: è un treno talmente ristretto negli spazi che, una volta seduti, si è fisicamente a contatto con le altre tre persone sedute lì vicino. Al piano di sopra, ristretta fra la restante fauna […]

Eva Luna [ROMA]

Ora di punta. La banchina del capolinea sta straripando di persone: le scale mobili non fanno che sfornare ondate di passeggeri che vanno a riversarsi lungo uno spazio che ben presto non sarà più in grado di accogliere nessuno, mentre il binario è ancora vuoto. Quando il convoglio arriva, scatta la corsa al posto a […]

Anna Karenina [Faenza]

La mattina è appena iniziata, ma si vede già che oggi la luce la farà da padrona e non saremo di nuovo sotto una cappa di nubi; sul treno anche le solite persone appaiono sotto una luce diversa e sembrano più rilassate e meno contrite del solito; una di queste per la prima volta la trovo […]

L’arte di capire le donne [ROMA]

I boccoli, di una tonalità artificiale tra il castano e il biondo, le scendono oltre le spalle. Ai piedi tiene la busta della macelleria più in di Roma, quella in cui acquistare un polpettone ripieno da servire per cena è un lusso che si paga anche cinquanta euro. La montatura degli occhiali fa pendant con le unghie amaranto, […]

Advaita: anatomia del divino [Faenza]

In stazione capita di incontrare qualcuno che si conosce…magari direttamente al binario di fronte. Una ragazza al binario 4 infatti ha appena avvistato al binario 3 una amica, in partenza per Firenze che le racconta di stare partendo per Napoli, con scalo intermedio Roma; al sentire queste parole molti dei pendolari, alcuni ancora freschi di […]

Trainspotting [ROMA]

Dall’aspetto si direbbe un Gigi Marzullo un po’ più giovane. Eppure, anche se la bellezza non è probabilmente la sua dote più spiccata, il ragazzo ha un che di intrigante. Nella sua tenuta da lavoro mattutina, completo grigio e zainetto nero da pc, le cuffiette bianche collegate all’ipod e i capelli decisamente scompigliati aprono la […]

Il codice di Newton [Roma]

Una signora dai capelli corti sale sulla metro B e si posiziona accanto ad uno sostegni rossi, mantenendo l’equilibrio in piedi. Appena un posto di libera, si fionda ad occuparlo e rimane seduta per un po’ prima di decidersi ad aprire il libro. Va alla prima pagina e rimane fissa sul prologo di Il codice […]

Le braci [Venezia-Portogruaro Caorle]

Ritrovare lo stesso autore a distanza di poche settimane fa un certo effetto. Di Sándor Márai, stavolta, sono Le Braci a viaggiare sul Regionale Venezia-Trieste. Lei, una bella donna sulla quarantina, siede sul bordo del sedile. Le pagine che mancano alla fine sono poche. Due grosse scarpe da corsa ai piedi stonano con la camicia morbida e il pantalone che, seppur sportivo, non si spinge a tanto. Credo, …