Archivi tag: pioggia

L’analfabeta che sapeva contare [Treviso]

La stranezza del titolo la si ritrova nella scelta degli abiti. Complice il tempo atmosferico che si dedica ai voltagabbana, la ragazza indossa un maglione di lana e degli shorts. Ha una giacca leggera appoggiata sopra il sedile vuoto alla sua destra, e un ombrello umido che gocciola per terra nel vagone del treno. Le scarpe […]

L’amica geniale [Roma]

Ora di punta, metro “Castro Pretorio”: il treno si ferma e tra i passeggeri che salgono c’è una giovane donna, con i capelli scarmigliati per la pioggia ed un non so che di malinconico in fondo allo sguardo. E’ molto magra, di una magrezza innaturale, conseguenza, forse, di un periodo difficile della vita. Indossa pantaloni […]

Pagineviaggianti [Roma]

C’era un violoncello e un violoncellista. Arrivo alle 16,00, approdo a Cipro, è il 23 Aprile 2014. Sento una voce che parla più forte delle altre, “non possiamo più prendere libri, mi dispiace!” Testi universitari, libri per ragazzi, enciclopedie, pezzi di enciclopedie, romanzi, libri di cucina. Non resisto di fronte a Pattini d’argento. Chi mai […]

Diario di un sopravvissuto agli zombie [Faenza]

Una giovane punk sta rovistando nella borsa militare in tinta con le calze: dopo averci trovato un anello argento che si infila al pollice con un fare sorpreso, pesca un libro tutto rovinato, Diario di un sopravvissuto agli zombie, il diario di scuola Smemoranda e uno specchietto in cui controlla l’ordine dei capelli corti a spazzola. Noto […]

Autunno a Pechino [Vienna]

Converse nere usurate, tracolla marrone che avvolge una giacca a vento oversize. Ha i capelli umidi; anche lui si è appena preso la pioggia, ma non è tipo da ombrello. Il corpo è leggermente sbilanciato in avanti, le braccia tese verso un paio di cosce smilze. Dieci dita lunghe avvolgono Autunno a Pechino di Boris […]

Il testamento di Nobel [Faenza]

Senza essersi fatta prendere di sorpresa dal maltempo, immersa in un enorme scialle rosa, entra in stazione la lettrice; dalla borsa tira subito fuori Il testamento di Nobel e i suoi occhi a mandorla seguono ogni minimo particolare della storia. Dopo venti minuti però si accorge di essersi completamente persa nella lettura e scatta in piedi, per paura […]

Tuttalpiù muoio [Roma]

Libro: Tuttalpiù muoio, di Edoardo Albinati e Filippo Timi. Lettore: uomo sui 40 anni. Ha capelli lisci neri e occhi verdi. Ha i vestiti zuppi di pioggia. Si siede grondante. Nel vagone ci saranno massimo altre sette anime. Si asciuga le mani alla camicia, tira fuori il libro e legge. Scende con me a San […]

Vai e vivrai

Libro: Vai e vivrai, di Radu e Alain. Ragazza, capelli castani raccolti in una piccola coda. Il collo adornato da una collana di perle rosa e metallo arrotolato. Era vestita di nero tranne per lo scialle usato come sciarpa coloratissimo. Dai guanti tagliati uscivano esili e curate mani.  Leggeva appoggiata alle porte. Fuori dalle porte […]