Tag Archives: primavera

film parlato

Film parlato [Roma]

Se ci facessero una fotografia da una mongolfiera, in questo momento, saremmo degni del nome del Viale che stiamo animando: Viale delle Milizie, appunto. Un Martedì. Corriamo tutti, chi verso l’Ottantasette, chi incontro all’autista dell’Ottantasette; chi in direzione un po’ troppo ostinata e contraria a un Diciannove che, impietoso, si lascia corteggiare a vuoto dalla […]

Amore [Milano]

Un libretto sottile e azzurro è tra le mani di una ragazza dai capelli lisci e mori, seduta su un vagone di coda della linea rossa. Tiene in grembo una grande borsa di tela che usa quasi fosse una sorta di leggio. Poi, improvvisamente, una voce pronuncia un nome ad alta voce. Lei quasi sobbalza, […]

La gioia di scrivere [Milano]

Milano finalmente vuota. Milano pigra e lenta. Milano fredda e umida nei giorni pasquali. Sulla pensilina deserta, in attesa del tram numero 24, una ragazza si stringe nelle spalle e rabbrividisce. In piedi, sprofondata nella sciarpa che lascia scoperti solo gli occhi, legge una raccolta di poesie della poetessa polacca Wislawa Szymborska. Dopo un’attesa che […]

Americani [Milano]

Scarpe color nocciola dal tacco alto, lunga gonna blu, grandi orecchini d’argento, una massa di capelli ricci e ribelli. Ecco l’aspetto di questa lettrice, dall’aria esotica e inconsueta. Sale su un vagone della metropolitana rossa in un sabato sera di primavera. Rapidissima si aggiudica il primo posto libero e in un soffio, neanche il tempo […]

La cagnetta [Milano]

E’ un tiepido pomeriggio di primavera. Sul tram numero 24 un uomo dai capelli bianchi siede vicino al finestrino. Ha con sé una borsa di tela che sembra contenere la spesa: si intravede un sacchetto di pane, forse una busta di insalata. Gli occhiali da presbite sul naso adunco, le mani rugose e un po’ […]

Non buttiamoci giù [Milano]

Una mattina qualsiasi di primavera sul tram numero 1. Vecchi sedili di legno e lampade di una volta: siamo su un tram “1928”. Il sole ancora basso nel cielo, le ombre azzurre, gelide e umide. Sbadigli, starnuti. Nervose telefonate di lavoro, zaini ingombranti, smorfie. Inizia un’altra settimana. Ma a ben vedere c’è qualcuno che non […]

Cassandra [Milano]

E’ domenica, fa quasi troppo caldo per essere una serata primaverile. In un vagone centrale della linea rossa si accalcano mamme stanche ma sorridenti, bambini in maniche corte, coppie più o meno giovani. Seduto con le gambe accavallate, un maglione buttato sulle spalle e una camicia a scacchi, un uomo sulla quarantina parla al telefono. […]

Bar Atlantic [Milano]

Linea gialla, fermata Duomo. Non passa un treno da quasi un quarto d’ora, la banchina è stracolma di passeggeri stanchi e accaldati. I primi tepori primaverili hanno travolto all’improvviso i milanesi ancora chiusi nei loro cappotti pesanti. C’è agitazione: i bisbigli diventano voci insistenti. «Ma insomma, è tardi. Quanto dobbiamo aspettare ancora?». Non se lo […]