Tag Archives: Sorrisi

Breton_Il mondo a piedi

Il mondo a piedi [MILANO CENTRALE-VIENNA]

Immaginate tre amiche del cuore in uno scompartimento. Il treno è il notturno da Milano Centrale a Vienna Hauptbahnhof; le ore di viaggio, circa 11. C’è anche un compleanno. Una delle tre vive a Vienna da qualche mese: è al secondo semestre di Comunicazione Interculturale; si trova bene, le piace molto lo studentato e ha […]

GIPI

La mia vita disegnata male [ROMA]

Di fumetti si parla, stavolta. Media statura, sufficientemente grande da essere apparecchiato sulle ginocchia, orizzontale, senza dare fastidio. Sufficientemente tenuto distante da consentire l’approdo di almeno un paio di paia di occhiali. I primi sono fedelissimi alla linea; i secondi (colorati il giusto) sono quelli di Lettore, che mi siede accanto e  proprio non riesce […]

7513829b99532a384fcfaa01c0657f41-d

Alle origini della fisica contemporanea [Faenza]

Nel freddo grigio e malinconico di una mattina di un tipico inverno romagnolo che scorre fuori dai finestrini del treno regionale, un uomo anziano dai tipici tratti olandesi si alza lasciando sul posto un libro vecchio e malconcio: “Alle origini della fisica contemporanea” di Thomas S. Kuhn. Latita per qualche minuto, ma quando torna si mette subito a […]

712iJDuv+xL._SL1500_

A sud del confine, a ovest del sole [TORINO]

Sul treno per Milano, una ragazza sui vent’anni con cardigan nero sopra un vestitino anni ’70 dal motivo bianco e nero, collant rosso scuro e anfibi da cui spuntano pesanti calzettoni di lana nera. Passerebbe quasi inosservata, se sui lunghi capelli biondi non portasse un buffo cappello da uomo a tesa stretta […]

amori ridicoli

Amori ridicoli [ROMA]

Tinta unita. Entro trionfante in metro con occhio fisso al pluriposto vuoto. Avevo già intravisto Lettore con le gambe accavallate, leggero, e molto calmo, una figura che diffonde sollievo. Insieme a me entra anche la mia ombra, decidendo di porsi a ostacolo, perfettamente davanti. Come a ricordarmi che sedersi in metro sarà sempre una disciplina […]

formas de volver a casa

Formas de volver a casa [LONDRA]

La carrozza della District line direzione Aldgate East è piena e non appena le porte si aprono sento una vocina dimessa chiedere scusa. Una, due, tre volte. Si devono aprire le acque perché il flebile suono possa entrare. La prima immagine che vedo è quella di tre ingombranti borse di cotone piene di mille cose. […]

arsattack

Ars attack [Torino]

Nonostante si tenti sempre di non cadere negli stereotipi dell’apparenza, capita alle volte di finirci, inaspettatamente. Spesso é proprio con un sorriso che ne usciamo, con altrettanta sorpresa. Torino, fermata metro Principi d’Acaja: attraversa le doppie porte di vetro con un’andatura lenta e delicata; il busto leggermente piegato in avanti dall’età, una folta chioma canuta perfettamente ordinata, fresca di lacca e messa ….

Libertà [Venezia Mestre-Trieste]

Ha poco più di trent’anni. I capelli lunghi e biondi le incorniciano il viso. Sul sedile a fianco appoggia un borsone sportivo e una scatola di cartone colorata. Apre il cappotto di lana cotta e si abbandona al sedile. Assorbita dalla lettura, inizia a mordicchiarsi l’indice della mano destra; arrivata a fondo pagina, passa a […]

Charlotte Gray [Vienna]

Tram 43. Entro frettolosamente, mi siedo e riprendo la mia lettura. Con la coda dell’occhio, noto all’improvviso un libro alla mia destra. Non riesco a vederne la copertina, ma intravedo una mano ben curata reggerne le pagine. Due anelli semplici, incastrati tra le grinze del dito anulare. Con discrezione alzo lo sguardo: un’elegante signora, un’amabile […]

Il piacere di uccidere

Libro: Il piacere di uccidere di John Sandford. Lettore: uomo sui 55 anni. Capelli bianchi e radi, molto serio. Accanto a lui sedeva una signora di colore con un bimbo infagottato e con n grande ciuccio azzurro, di circa 2 anni, in braccio. Il bambino, che generava i sorrisi di tutti i presenti nel vagone, […]