Sentire [ROMA]

SentireNon credo che gli occhiali da sole indossati dalla lettrice fossero quelli idonei alla visione dell’eclissi solare, ma sembrano senza dubbio molto coprenti, scuri e dalle lenti ampie.
I capelli biondi e raccolti le conferiscono un’aria molto composta, suggerita anche dalla matita rossa che usa di tanto in tanto per appuntare qualcosa sul libro tra le sue mani: Sentire di Stefania Marinelli. Appoggia la gommina alla base della matita sul naso, mentre è intenta nella lettura del testo. Risponde velocemente ad un tizio che le chiede la direzione della metro: “Rebibbia” sentenzia senza prestare molta attenzione. Torna al suo libro e lo scruta attentamente, sottolinea e annota. L’uomo che le siede accanto rivolge domande ad un suo amico, ma sembra quasi che la donna si sentisse coinvolta o disturbata, perché ad ogni parola del suo vicino alza lo sguardo, come distratta. È un fulmine a riporre la matita rossa all’interno del libro quando la metro si avvicina a Termini. Si aprono le porte e lei con un scatto si tira su, serrando le pagine tra le sue mani. 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: