La donna di troppo [Santhià]

rizzoli_-_la_donna_di_troppoUna donna minuta e magrissima, sulla cinquantina, sale sul treno con due amiche decisamente più appariscenti e loquaci. Trovano tre posti vicini e si accomodano, scambiano poche parole prima che la lettrice tiri fuori un libro dalla borsa. Le altre due vanno avanti a chiacchierare, lei si immerge nella lettura. Ha come segnalibro un tagliando della biblioteca, al collo una sciarpa rosa chiaro, per leggere si è tolta gli occhiali che ha pinzato alla scollatura della camicetta, sotto un golfino grigio piuttosto austero. Siede composta, quasi rigida, con i piedi uniti e le ginocchia dritte; mentre legge muove leggermente le labbra per seguire le parole. È alle ultime pagine del libro, forse per questo è così assorta: non vuole distrazioni, si isola completamente dalle amiche, che dal canto loro non la disturbano. Il libro è La donna di troppo, di Enrico Pandiani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: