SCUOLA DI FANTASIA [ROMA]

copertina Scuola di FantasiaRiemergiamo quasi contemporaneamente dagli innumerevoli strati sotterranei di scale mobili della metro B1 e ci ritroviamo vicini anche sulla banchina, in attesa dell’autobus. A prima vista la sua figura mi ricorda quella di un funzionario qualunque: mocassini, pantaloni blu, camicia azzurra e un borsello a tracolla. Cinquant’anni circa, stempiato, legge attento da dietro un paio di occhiali blu utilizzando un cestino dei rifiuti come leggio per il suo libro: Scuola di fantasia di Gianni Rodari. All’improvviso lo osservo con occhi diversi: la sua figura non mi sembra più così comune, lo sguardo è serio ma bonario, l’atteggiamento composto ma benevolo; mi piace immaginare si tratti di un maestro di scuola elementare che, approfittando della pausa estiva, si affida a Rodari per farsi trovare pronto a settembre a reinventare il rapporto con i suoi alunni.

2 commenti

  1. Bello questo cambio di prospettiva, guardare con occhi diversi qualcuno per le sue letture. Capita anche a me

    1. Io lo faccio di continuo😛

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: