Come finisce un amore [Cesena]

copSe ci fosse la necessità di definire questa giornata, una parola soltanto non basterebbe: grigio ovunque, pozzanghere di ghiaccio a terra e nuvole piene d’acqua che scende sulle teste dei pendolari che escono uno alla volta dalle porte del treno.
Per una volta che ho infatti deciso, nel viaggio dell’andata, di cercare posto in fondo al convoglio, questo mi ha ripagato con una frenata sensazionale negli ultimi metri, lasciandoci scendere ben lontani dalla banchina. Davanti a me, una signora dai lunghi capelli bianchi si fa aiutare a far scendere i bagagli; questo viene però fatto con un libro racchiuso nelle mani, con un dito chiuso attorno come segnalibro: Come finisce un amore di Philippe Besson.

Una volta scesa, riprende possesso delle sue cose, decide di mettere il libro in borsa e, aperto l’ombrello, con un sorriso inizia a farsi strada verso il sottopassaggio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: